Concentrico Festival ai nastri di partenza

Lunedì 12 e martedì 13 l’arte incontra la musica in piazzale Ramazzini: Concentrico Art propone nuove visioni e performance.

0
213

Comincia con due giornate di eventi e performance artistiche la settimana di Concentrico Festival 2021: l’arte incontra la musica che dà voce alle immagini, la musica si fa strumento per indagare l’animo umano e i progetti artistici diventano il modo per sconfiggere la noia e l’ansia causate dalla  pandemia. Gli eventi sono gratuiti con obbligo di prenotazione, la platea sarà organizzata con piccoli tavoli per gustare l’aperitivo.

Lunedì 12 a partire dalle 19.30 Concentrico Art, la mostra d’arte contemporanea a cura di Andrea Saltini presso l’ex mercato coperto in piazzale Ramazzini 50 ospiterà nello spazio antistante, sotto l’ombra dei tigli, tre progetti musicali sperimentali: La città del disordine – Storie di vita dal manicomio San Lazzaro di Nicola Manzan, Gabriele Gasparotti in concerto e la live performance Take Zero di e con il musicista Naresh Ran e l’artista Tuxedodoom. 

La città del disordine – Storie di vita dal manicomio San Lazzaro è un progetto musicale per indagare e raccontare in musica le vite di chi ha ha visto finire i propri giorni dentro le mura di quel manicomio in forma di città che era diventato la sua casa. I documenti d’archivio si traducono in note musicali per delineare ritratti di vite vissute ai margini e raccontare la fragilità come elemento costitutivo del valore dell’essere umano. Il progetto a cura di Georgia Cantoni dei Musei Civici di Reggio Emilia, con testi di Chiara Bombardieri della Biblioteca scientifica Carlo Livi e musica di Nicola Manzan, ha l’obiettivo di comunicare il Museo di Storia della Psichiatria e la straordinaria esperienza che custodisce incentrata proprio sulla diversità, sul disagio e il suo superamento, tematiche oggi più che mai attuali anche nel contesto della pandemia Covid-19 che ha riportato il vissuto della segregazione, della infermità e della cura nella esperienza quotidiana di tutti. Il progetto è promosso dal Comune di Reggio Emilia, Musei Civici con AUSL Reggio Emilia e Biblioteca scientifica Carlo Livi. 

Martedì 13 luglio, dalle 19.30, sempre in piazzale Ramazzini,  saliranno sul palco di Concentrico gli Hearts Apart, nuovo progetto musicale di Silva Cantele, meglio conosciuto come Phill Reynolds. La band: Silva, Checco, Gio e Nicola ha registrato il primo album, 12 brani per una serata a nervi tesi, grandi melodie rock e lacrime in tasca. Le tematiche dei testi vogliono innanzitutto canzonare un po’ il cliché del rocker spaccone mangia donne, e gettare sulle nostre griglie punk rocknroll delle tematiche per assurdo più vicine all’emo anni 90. Esperimenti. 

Gli spettacoli e gli eventi si svolgono presso piazzale Ramazzini sono gratuiti con obbligo di prenotazione presso: info point di Piazza dei Martiri – ex Mercato, piazzale Ramazzini 50 https://bit.ly/cart_bigliettieventi