Via i cassonetti stradali, a Novi e a Soliera il porta a porta diventa integrale

Da gennaio 2022 nei territori di Novi di Modena e Soliera la raccolta porta a porta diventerà integrale quindi alle quattro frazioni che già si stanno raccogliendo presso gli utenti (carta, organico, sfalci e potature, indifferenziato) si aggiungeranno la plastica e il vetro.

0
855
da sx Aram Iobstraibizer, Responsabile Raccolta Rifiuti AIMAG, Enrico Diacci, Sindaco di Novi di Modena, Gianluca Verasani, Presidente AIMAG, Katia Mazzoni, Assessora Ambiente Comune di Soliera, Davide De Battisti, Direttore Generale AIMAG

Da gennaio 2022 nei territori di Novi di Modena e Soliera la raccolta porta a porta diventerà integrale quindi alle quattro frazioni che già si stanno raccogliendo presso gli utenti (carta, organico, sfalci e potature, indifferenziato) si aggiungeranno la plastica e il vetro. Cambierà dunque la raccolta di vetro, lattine e plastica, oggi realizzata con i cassonetti stradali,  e diventerà domiciliare con la conseguente eliminazione dei cassonetti stradali  che oggi raccolgono queste due frazioni.Per il vetro ci sarà un bidone verde mentre per conferire la plastica e lattine/alluminio sarà fornito un sacco giallo.

La raccolta dei rifiuti porta a porta integrale è già stata introdotta da Aimag negli otto comuni dell’Area Nord e si prosegue con l’estensione a Novi e Soliera nel 2022.

I risultati della raccolta al domicilio attivata da Aimag sul territorio a partire dal 2014 hanno indotto la multiutility a proseguire su questa strada. “Abbiamo visto – afferma il Direttore Generale di Aimag Davide De Battisti – la progressiva diminuzione del rifiuto urbano complessivamente prodotto e una notevole differenza nella qualità del rifiuto differenziato raccolto perché all’interno del cassonetto stradale la quantità di indifferenziato contenuta all’interno è il doppio rispetto a quella del porta a porta. Ciò consente di indirizzare correttamente i flussi di rifiuti portando a trattamento una quantità maggiore di rifiuto raccolto: questo è lo scopo dell’economia circolare”.

C’è un altro aspetto non meno importante, “ed è l’eliminazione dei cassonetti stradali che deturpano l’immagine dei nostri centri abitati e rappresentano un punto di abbandono di rifiuti nonostante le nostre campagne di informazione per contrastare questo fenomeno”

Aimag proporrà la raccolta porta a porta integrale anche a Carpi?

“Per ora non è stata programmata e servirà un partire con il confronto tra i diversi soggetti interessati”.

Da qui al 2022 Aimag cosa farà per informare i cittadini di Novi e Soliera?

“Ci sono attività che verranno avviate fin dai prossimi giorni affinché possiamo arrivare pronti a fine anno coi contenitori consegnati e il sistema funzionante. Partirà a breve una campagna informativa e manderemo una lettera a tutti i cittadini. Poi ci sarà la visita dei nostri incaricati presso le imprese per avviare una fase di tutoraggio e rilevare eventuali esigenze specifiche delle utenze. Se la pandemia lo consentirà, contiamo di organizzare nel mese di novembre le assemblee aperte ai cittadini”.

Sara Gelli