Tentano di uccidere un’aquila reale: indagano i Carabinieri Forestali

L’animale è stato salvato grazie a un intervento chirurgico d’urgenza. Sequestrato il pallino da caccia estratto dall’ala del rapace.  

0
824

I Carabinieri della stazione forestale di Viano, nel reggiano, stanno conducendo delle indagini a carico di ignoti per i reati di tentata uccisione, distruzione, cattura, prelievo, detenzione di esemplari di specie animali o vegetali selvatiche protette ed esercizio attività di caccia in periodo di divieto. Le indagini sono partite grazie alla segnalazione di un cittadino circa il ferimento di un rapace, avvenuto il 4 giugno in un campo adiacente via Sorriva in località San Giovanni di Querciola del comune di Viano. Lì dei bracconieri hanno sparato a un’aquila reale (Aquila Chrysatos), specie protetta, causandone il ferimento quasi mortale. Sequestrato il pallino da caccia in piombo rimosso dall’ala del rapace durante l’intervento d’urgenza effettuato dal medico veterinario che ha salvato l’animale.