Ultimo giorno per la Festa del Racconto, tra gli ospiti Fabio Concato, Paolo Nori e Amanda Sandrelli

Termina oggi, 20 giugno, la Festa del Racconto che ha animato nei giorni scorsi le piazze, i giardini, i cortili e i palazzi di Carpi, Campogalliano, Novi di Modena e Soliera.

0
429
Fabio Concato

Domenica alle 11 nel Cortile d’Onore a Carpi  l’incontro Intorno al raccontare: protagonisti Gabriele Pedullà, autore di racconti fondati su imprevisti, sorprese e scarti che svelano il lato inquieto del quotidiano, Marco Belpoliti, scrittore profondamente radicato nella terra d’Emilia, che racconta gli incontri con alcuni grandi personaggi che ha conosciuto tra Reggio, Modena e Carpi, raccolti nel volume Pianura, e Valerio Magrelli, narratore attraverso la sua poesia della magia e delle angosce dell’infanzia.

Alle 18 sempre nel Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio va in scena lo spettacolo musicale Le stagioni di Mario Rigoni Stern, a cura della Compagnia SquiLibri, per celebrare il centenario dello scrittore di Asiago con una rassegna antologica dei suoi paesaggi, guerre e storie biografiche. Dalle 16 alle 18 la Biblioteca Loria ospita Caccia al racconto, una caccia al tesoro per adulti a cura di Koinè (evento su prenotazione per piccoli gruppi tel. 059 649369).

Tre gli spettacoli serali che riempiranno le piazze dei Comuni ospiti della Festa. Alle 21 nel Parco della Resistenza di Novi l’incontro con Fabio Concato (sold out): un viaggio tra racconti, aneddoti, emozioni e musica con uno degli autori italiani più amati di sempre, con canzoni che racchiudono tenerezze, lampi di allegria, momenti di malinconia, come annotazioni in un diario della memoria. A Soliera (Parco della Resistenza, ore 21) è in programma lo spettacolo Io sono poi da solo e loro sono tutti di Paolo Nori (sold out) uno dei 5 finalisti al Premio Campiello, grande conoscitore della letteratura russa, lettura-spettacolo dedicata alle Memorie del sottosuolo di Dostoevskij. La chiusura della Festa del Racconto – e un ideale ponte verso la Festa della Musica di Carpi che prende il via il 21 giugno – è affidata allo spettacolo in anteprima nazionale Yo soy Maria, con Amanda Sandrelli (Piazza Martiri, Carpi, ore 21.30): un omaggio al genio di Astor Piazzolla, che ha rivoluzionato il concetto stesso di tango, e alla poetica del suo fedele sodale Horacio Ferrer: la “Maria de Buenos Aires” dell’Operita di Piazzolla è trasferita ai giorni nostri, attraversati dall’emergenza pandemica, incarnando nella sua figura la speranza di rinascita di una città, e del mondo intero.

Una domenica ricca di appuntamenti anche per i più piccoli: alle 11 ai Giardini della Pretura di Carpi Colazione nel secchiello, letture con musica dedicate ai bambini e alle bambine dai 3 ai 5 anni, un viaggio tra libri, musica, pupazzi e incanti, e un secchiello ricco di sorprese per tutti i partecipanti. Alle 17 replica dello spettacolo A rincorrere i sogni con l’illustratrice Sonia Maria Luce Possentini e l’attrice Alessia Canducci (da 5 anni e famiglie). Da Piazza Martiri alle 19 prenderà il via una vera e propria caccia al tesoro con Città di parole, un percorso ludico-letterario alla scoperta di monumenti, scorci curiosità sul centro storico di Carpi, per trovare le tracce dell’alfabetiere nascosto tra le vie della città, che farà giocare assieme adulti e bambini in un percorso di esplorazione e osservazione (da 6 anni e famiglie).