“La lunga notte di Charlie Noon” di Christopher Edge

0
521

«Ho…ho trovato una cosa nel bosco» ha balbettato Dreamy, come se le parole inciampassero l’una nell’altra per non uscire per prime. «C’erano dei rametti sul sentiero, messi a formare segni in codice. Io e Charlie andiamo lì oggi pomeriggio. Penso…pensiamo che potrebbe essere un messaggio lasciato da una spia».

Il tempo gioca brutti scherzi nel romanzo d’avventura “La lunga notte di Charlie Noon” di Christopher Edge (Gallucci) consigliato dagli 11 ai 99 anni, che esplora i buchi neri e la fisica quantistica.

Non capita tutti i giorni che un romanzo per ragazzi ricordi Quattro Quartetti di T.S Eliot, l‘Inferno di Dante e 2001: Odissea nello spazio di Stanley Kubrick.

C’è anche un pizzico di Ai confini della realtà di Rod Serling e di Il ventro tra i salici di Kenneth Graham, tutto combinato insieme allo stesso tempo. E come la giovane Charlie (Charlotte) Noon scopre in questo libro intrigante, il tempo stesso può essere un concetto complicato.

Il romanzo è raccontato in prima persona dalla protagonista Charlie la cui vita non è affatto facile. Dopo che suo nonno è morto e che suo padre ha perso il lavoro, i genitori di Charlie hanno deciso di trasferirsi nella sua casa di campagna per problemi economici.

Ma Charlie mal si adatta alla nuova vita in campagna, ed è anche preoccupata per i suoi genitori che litigano costantemente. Nemmeno a scuola le cose vanno bene e Charlie si chiede se si sentirà mai più felice.

La trama inizia quando Charlie e il suo amico Dreamy si perdono nei boschi vicino al loro villaggio insieme al bullo di classe Johnny Baines.

Lungo il sentiero trovano degli strani rametti che sembrano formare dei segni.

Cala la notte, accadono cose strane e presto diventa chiaro che Charlie e i suoi amici non sono più nel mondo normale. Come Dante, anche loro si sono persi in un bosco oscuro che è un simbolo dei loro problemi e non sanno come trovare una via d’uscita.

Questo è un territorio familiare per i fan di Edge, scrittore di autentica originalità: le sue storie esplorano le prove della crescita e della vita familiare attraverso trame basate sulla complessa scienza della fisica quantistica e dei buchi neri.

Charlie deve fare i conti con il tempo e scopre che “la via avanti è la via indietro”. Alla fine sta a lei scegliere il percorso che seguirà nella vita.

La lunga notte di Charlie Noon è un romanzo molto particolare con personaggi forti che prendono vita sulla pagina. Edge è riuscito a creare un perfetto equilibrio tra suspence e momenti di lirismo, specialmente per quanto riguarda il mondo naturale, che rende la storia avvicente. Letteralmente il tempo vola nel leggere le 182 pagine del libro.

Chiara Sorrentino