La Fondazione CR Carpi accende i riflettori sui giovani talenti

Si svolgerà lunedì 7 giugno in Auditorium San Rocco lo spettacolo celebrativo del concorso Premi di Studio per accendere i riflettori sui 224 studenti del territorio che, grazie a impegno e capacità, si sono aggiudicati gli ambìti riconoscimenti messi in palio dalla Fondazione CR Carpi. L’accesso sarà consentito esclusivamente ai vincitori, ma quanto accade in Auditorium sarà visibile da tutti, in modalità live streaming sui canali web della Fondazione CR Carpi.

0
556
Valeria Graci e Corrado Faglioni

Si svolgerà lunedì 7 giugno in Auditorium San Rocco lo spettacolo celebrativo del concorso Premi di Studio per accendere i riflettori sui 224 studenti del territorio che, grazie a impegno e capacità, si sono aggiudicati gli ambìti riconoscimenti messi in palio dalla Fondazione CR Carpi. Due i momenti organizzati dalla Fondazione per sottolineare il talento dei ragazzi e delle ragazze vincitori. Nel rigido rispetto del protocollo anti Covid e per evitare assembramenti, lo spettacolo di premiazione sarà diviso in due turni, uno alle 18.30, dedicato ai giovanissimi delle scuole medie e agli studenti degli istituti superiori; l’altro alle 21 con diplomati, laureati e le migliori tesi conseguite presso Unimore. L’accesso sarà consentito esclusivamente ai vincitori, ma quanto accade in Auditorium sarà visibile da tutti, in modalità live streaming sui canali web della Fondazione CR Carpi.

Come lo scorso anno, con l’organizzazione di un evento interamente online, anche per questa edizione, la Fondazione CR Carpi non ha voluto rinunciare a un momento di intrattenimento dedicato alle giovani eccellenze del territorio, anche se modificato rispetto alle premiazioni degli anni passati, per rispettare tutte le disposizioni in vigore. Entrambi gli appuntamenti vedranno la presenza dall’attrice comica e conduttrice Valeria Graci. 

“Siamo lieti di riproporre in una veste innovativa la tradizionale consegna dei Premi di Studio, – sottolinea il presidente della Fondazione CR Carpi, Corrado Faglioni – che assumono un significato particolare in uscita da un difficile periodo di pandemia nel quale anche la dedizione allo studio è stata fortemente minata da un contesto sanitario e sociale reso complicato dalle tante limitazioni. E’ un piacere ogni anno prendere atto del valore dei ragazzi che accedono ai nostri premi e riscontrare il loro numero crescente: questo è un elemento di ottimismo verso il domani ove le doti di determinazione, impegno e finalizzazione al risultato divengono qualità necessarie per il futuro inserimento nel mondo del lavoro e per un proficua riuscita. E’ un momento di festa per i ragazzi, per le famiglie e per tutta la nostra comunità che renderemo ancor più condiviso con la duplice modalità in presenza e on-line”.

I criteri per accedere al concorso erano elevati, occorreva una media finale uguale o superiore all’8,5 per gli studenti degli istituti superiori, un voto di diploma non inferiore a 100/100 e la lode per le lauree, che in più devono risultare discusse entro la durata legale del corso. Criteri ampiamente rispettati e in certi casi superati, come nel caso della categoria degli studenti, dove le media finale del voti dei ragazzi premiati si attesta intorno al 9. Mentre per gli studenti delle scuole medie frequentanti nell’anno scolastico 2020/2021 la classe seconda, la selezione prevedeva una votazione media non inferiore a 9/10, al termine della classe prima, e una votazione in lingua inglese non inferiore a 8/10, nella valutazione intermedia dell’anno scolastico in corso. Il concorso è stato vinto da 20 studenti delle scuole medie, premiati con un personal computer; 84 studenti degli istituti scolastici secondari superiori, premiati con 400 euro ciascuno; 56 diplomati che hanno ricevuto ciascuno 800 euro, 51 laureati di primo e secondo livello (1.000 euro), 11 laureati a ciclo unico (2.000 euro). Durante la serata, verranno presentate anche le Migliori Tesi di Laurea conseguite presso l’Università di Modena e Reggio Emilia da laureati residenti nei comuni di Carpi, Novi di Modena e Soliera, i cui vincitori, selezionati da commissioni interdipartimentali Unimore, hanno ricevuto 2.500 euro a testa grazie ai particolari meriti scientifici e divulgativi dei loro elaborati accademici. In totale, la Fondazione distribuirà così 160mila euro a 224 giovani talentuosi.