Chi rifiuta AstraZeneca finisce in coda

Chi non si presenta o non si prenota potrebbe dover aspettare mesi prima di essere vaccinato, quando la disponibilità di dosi non sarà più un problema e quando le categorie a rischio saranno state tutte vaccinate.

0
1279

Il via libera dell’Ema al vaccino AstraZeneca fa ripartire le somministrazioni in tutto il Paese. Un’incognita però resta: quanti, malgrado le rassicurazioni, rifiuteranno di vaccinarsi con questo siero? In quanti non si presenteranno all’appuntamento vaccinale? Chi rinuncia a un vaccino considerato sicuro rischia però di finire in fondo alla lista, come sottolinea l’assessore alla Sanità della Regione Emilia Romagna, Raffaele Donini. “Nessuno può scegliere quale vaccino farsi somministrare e quindi se una persona dovesse rifiutare in modo immotivato il vaccino assegnato è chiaro che poi dovrebbe aspetterebbe espletamento della campagna. E’ un principio naturale che applicano tutte le regioni”. Ergo, chi non si presenta o non si prenota potrebbe dover aspettare mesi prima di essere vaccinato, quando la disponibilità di dosi non sarà più un problema e quando le categorie a rischio saranno state tutte vaccinate.