Affitti, c’è tempo fino al 9 aprile per fare domanda di contributo

La decisione è stata presa grazie alla facoltà di proroga data dalla Regione, affinché il recente passaggio in “zona rossa” non pregiudicasse negli ultimi giorni la presentazione delle domande. Finora ne sono pervenute 1.071: Carpi 718; Campogalliano 98; Novi 93; Soliera 162.

0
362

E’ stato posticipato di tre settimane, cioè a venerdì 9 aprile, il termine per chiedere un contributo all’affitto domestico da parte di famiglie in difficoltà economica, anche causa Covid: lo ha stabilito l’Unione Terre d’Argine, prorogando il bando che sarebbe scaduto domani (19 marzo).

La decisione è stata presa grazie alla facoltà di proroga data dalla Regione, affinché il recente passaggio in “zona rossa” non pregiudicasse negli ultimi giorni la presentazione delle domande.

Finora ne sono pervenute complessivamente 1.071, così ripartite: Carpi 718; Campogalliano 98; Novi 93; Soliera 162.

Al momento non è ancora noto quanto, del “Fondo regionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione”, sarà destinato al territorio, poiché dipenderà dal totale delle richieste accettate.

Sono ammessi al contributo due tipi di beneficiari:nuclei familiari con ISEE fino a € 17.154,00 euro; nuclei con ISEE fino a 35.000,00 euro che hanno subito perdita o diminuzione rilevante del reddito familiare per colpa dell’emergenza COVID-19.

Il contributo massimo elargibile sarà di tre mensilità – e comunque per un importo non superiore a  1.500 euro – assegnato scorrendo le graduatorie, fino a esaurimento dei fondi disponibili (perciò alcune domande, anche se ammesse, potranno non essere finanziate).

La domanda va presentata on-line, attraverso il sito dell’Unione: per informazioni rivolgersi ai Servizi Sociali del proprio Comune.