Tanto alcool e molti decibel, ma gli agenti rovinano la festa

La Polizia Locale ha disperso ieri sera degli assembramenti nel parcheggio sopraelevato di piazzale Maestri del lavoro: gli agenti hanno poi inseguito un'auto condotta da una 40enne residente a Carpi che, sottoposta ad alcooltest, risultava avere un tasso ematico quasi triplo del consentito. In auto aveva inoltre numerose bottiglie di birre, che la Polizia Locale collega alla “festa” non autorizzata.

0
1016

La Polizia Locale ha disperso ieri sera degli assembramenti nel parcheggio sopraelevato di piazzale Maestri del lavoro, nel corso dei programmati servizi di controllo del territorio per il rispetto della normativa anti-Covid: gli agenti hanno anche inseguito un’auto condotta da una 40enne residente a Carpi che, sottoposta ad alcooltest, risultava avere un tasso ematico quasi triplo del consentito. In auto aveva inoltre numerose bottiglie di birre, che la Polizia Locale collega alla “festa” non autorizzata, con musica ad alto volume, all’origine degli assembramenti dispersi dall’arrivo delle pattuglie.

Alla donna è stata ritirata la patente di guida ed è stata denunciata alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Modena.

Il lavoro degli agenti è stato favorito dal sistema di videosorveglianza, che ha consentito di individuare – oltre al veicolo inseguito e raggiunto – altri mezzi per i quali sono ora in corso accertamenti che consentano di risalire ai proprietari.