Bloccato anche nel modenese il lotto di vaccini AstraZeneca

Il lotto di dosi, già presente in provincia di Modena, è stato immediatamente bloccato: al momento non si hanno notizie di reazioni avverse in coloro che sono stati sottoposti al vaccino. Il protocollo vaccinale prosegue con altri lotti.

0
1057

L’Agenzia italiana del farmaco dopo la segnalazione di alcuni ‘eventi avversi gravi’ ha disposto il divieto di utilizzo del lotto di vaccino Covid-19 AstraZeneca ABV2856 scadenza 05/2021.

L’Assessorato regionale alle Politiche per la salute dell’Emilia Romagna ha immediatamente chiesto a tutte le “strutture competenti di verificare e comunicare la disponibilità di confezioni di questo lotto e, se presenti, di accantonarle, conservandole in frigorifero e corredandole di apposita dicitura ‘Non utilizzare’, in attesa di nuove disposizioni e controlli da parte di Aifa”.

Sono 11.907 le dosi provenienti dal lotto AstraZeneca ABV2856 il cui utilizzo è stato sospeso utilizzate fino a ieri in Emilia Romagna (su un totale di 60.691 dosi di vaccino AstraZeneca somministrate in regione).

A oggi, precisa l’assessorato regionale alla Sanità, “non si sono osservate reazioni anomale”.

Il lotto di dosi, già presente in provincia di Modena, è stato bloccato: al momento non si hanno notizie di gravi reazioni avverse in coloro che sono stati sottoposti al vaccino.

In seguito ai provvedimenti giudiziari di sequestro del lotto di vaccini, emesso dalla Procura della Repubblica di Siracusa, i Carabinieri del NAS di Parma in questo momento  stanno recuperando le dosi vaccinali, in coordinamento con l’Ausl di Modena. I vaccini con quel lotto, sono stati al momento ritirati e raccolti per essere presi in custodia dai militari del Nas. 

Il protocollo vaccinale prosegue con altri lotti.