In cammino, alla scoperta del Parco di Monteveglio

Seconda puntata della rubrica Sentieri Minimi di Bruno Pullin dedicata ai cammini brevi.

0
1498

Con l’itinerario di oggi ci spostiamo un po’ più lontano da Carpi ma, approfittando dell’autostrada e dell’uscita a Valsamoggia, raggiungere il punto di partenza non richiederà più di un’ora. Si prende l’autostrada in direzione Bologna, si esce a Valsamoggia e si arriva al Centro visite parco regionale a Monteveglio. Lasciamo la macchina lì e, se troviamo aperto il Centro, facciamo bene a visitare il museo naturalistico allestito. Mettiamoci in marcia prendendo la strada che, con qualche tornante, ci porta a Monteveglio Alto. Salendo noteremo già senz’altro i bei calanchi colorati sulla sinistra. In corrispondenza di una curva possiamo staccarci dalla strada e imboccare il sentiero che è l’inizio della Piccola Cassia. Nella miriade di sentieri che valicano l’Appennino vi è infatti anche questo: alternativo alle principali rotte che risalivano il corso dei fiumi Reno e Savena nel territorio bolognese, la Piccola Cassia vaga per le deliziose colline della zona tra Bologna e Modena, puntando verso Castel d’Aiano e incrociandosi a un certo punto con la Romea Nonantolana per poi condurre a Roma. Del resto tutte le strade portano lì…

Giunti al borgo di Monteveglio Alto sarà inevitabile perdere almeno un’oretta per la sua visita, in particolare della Abbazia. Se riusciremo a uscire dal borgo incantato prenderemo lo stradellino che passa davanti al cimitero e diventa un sentiero. Sempre andando diritti costeggiamo, ora dall’alto, la sequenza di calanchi di vari colori già visti in partenza.

Il nostro percorso prosegue a mezzacosta per alcune centinaia di metri, dopodiché devieremo a sinistra su una scaletta ricavata nell’argilla mediante dei piccoli tronchi. Una breve e ripida salita ci porterà a una sovrastante piccola strada asfaltata (via Volta), giunti lì, andremo a destra.

Il nostro tragitto sarà ora per un paio di chilometri sul crinale della collina, pressoché in falsopiano, facendoci godere della vista su entrambi i versanti. Prestiamo attenzione alla flora perché nella stagione primaverile vedremo diverse specie di orchidee selvatiche. Anzi: in alcuni punti sono talmente tante da rendere i prati una distesa di orchidee come raramente è dato goderne.

Superati altri calanchi, ora bianchi, proseguiamo sempre sulla strada fino a un primo incrocio e, seguendo le indicazioni della Piccola Cassia, scendiamo sulla destra e all’incrocio successivo teniamo nuovamente la destra su via Invernata.

Attraverso campi coltivati, belle case di campagna e un tratto di bosco, dopo due tornanti ci troveremo sul fondovalle del Rio Marzatore in corrispondenza di un ristorante. La Piccola Cassia a questo punto va a sinistra verso Castelletto di Serravalle. Noi proseguiamo il nostro itinerario a destra e iniziamo a camminare su via Rio Marzatore costeggiando il ruscello. Ci stacchiamo all’altezza del ponticello a destra che conduce al meraviglioso B&B Corte d’Abio, ben segnalato. I vigneti che attraversiamo sono incantevoli in particolare in autunno. Anche se avremo l’impressione di entrare in una proprietà privata, il percorso passa proprio da qui. Forse è una strategia per invogliare le persone a fermarsi. A ogni buon conto attraversiamo il B&B e proseguiamo sulla sterrata sino a superare un secondo B&B (il Ceraseto), entrando in un boschetto di piccole querce sino a poco prima di un cancello. Qui non possiamo proseguire e dobbiamo prendere un sentiero sulla sinistra: tagliamo a mezza costa su un tratto un po’ accidentato per poi sbucare su una strada asfaltata a un piccolo incrocio dove prenderemo a destra per via Sant’Antonio. Dopo circa mezzo chilometro, in corrispondenza di belle case coloniche, scendiamo verso sinistra su via Sassuolo verso Monteveglio. Si arriva, per una facile discesa di circa un chilometro, a un parcheggio alle porte di Monteveglio. Con la pista ciclabile si taglia il paese a monte e si torna al centro visite.

INFORMAZIONI

Località: Comune di Monteveglio (BO)

Partenza da: Centro visite Parco della Abbazia di Monteveglio

Percorso: ad anello di 13,5 km, con dislivello di 570 metri; 80% su strade secondarie asfaltate; 20% su sentiero

Durata: circa 3 ore e mezza, oltre le eventuali pause