“Tutti i libri che abbiamo letto insieme” di Beatrice Vitali e Cristina Petit

0
678

«Con un libro in mano dobbiamo sapere che possiamo condurre i bambini molto fuori da loro stessi verso l’infinitamente grande e, ugualmente, molto dentro a loro stessi nell’infinitamente piccolo. Raggiungendo così altezze elevatissime fuori e profondità sconosciute dentro».

I libri sono inviti a viaggi straordinari che possiamo compiere e condividere fin da piccolissimi. Leggere un libro insieme a un bambino è accompagnarlo, e farsi accompagnare, in un viaggio alla scoperta di altri mondi fuori e dentro di sé.

Molte persone sentono il bisogno di custodire immagini e ricordi legati a momenti importanti per riuscire a ricordarli e restituirli ai bambini nel futuro.

Tra questi ricordi ci sono anche quelli dei viaggi fatti insieme: di quelli fatti attraversando strade e sorvolando paesi, e di quelli fatti attraversando le pagine di un libro o di un albo illustrato.

Tutti i libri che abbiamo letto insieme” è un libro-diario di letture condivise nato da un’idea di Beatrice Vitali e Cristina Petit (Pulce Edizioni), dove leggere le esperienze e i consigli di lettura di scrittori, educatori, bibliotecari, librai, esperti di letteratura per l’infanzia e genitori, e dove tenere traccia insieme ai bambini del proprio personale viaggio, unico e speciale, tra le pagine dei libri.

Tutti libri che abbiamo letto insieme” è un diario di viaggio pensato non solo per genitori e nonni, ma anche per insegnanti, educatori e tutti coloro che vivono esperienze di lettura condivisa con uno o più bambini in età prescolare.

«L’idea è quella di offrire agli adulti un contenitore per farsi custodi delle storie e dei libri letti prima dei sei anni. (…) È per questo che il diario che state tenendo in mano non è un semplice elenco da riempire con titoli di libri e date, ma va pensato come un taccuino di viaggio che vi aiuterà a mettere insieme più elementi, come appunti, foto, disegni, e dove annotare sia aspetti che riguardano il bambino, sia atteggiamenti o emozioni che riguardano gli adulti creando così collegamenti, percorsi e prospettive, che andranno ad abbozzare una vera e propria mappa».

Le ideatrici del progetto, Cristina Petit (scrittrice, illustratrice, insegnante e mamma di tre bambini) e Beatrice Vitali (pedagogista, coordinatrice pedagogica di una scuola dell’infanzia e di un asilo nido e mamma di tre bambini) sono state ispirate dal programma “1000 books before Kindergarten” (1000 libri entro l’inizio della prima elementare), promosso in gran parte delle biblioteche degli Stati Uniti d’America per sostenere la lettura di libri ad alta voce prima dei sei anni da parte degli adulti.

Sono numerose le evidenze scientifiche riguardanti i benefici della lettura ad alta voce fin dai primissimi mesi di vita, e persino durante la gravidanza.

La lettura condivisa in famiglia favorisce lo sviluppo relazionale, emotivo e cognitivo dei bambini, nutre l’immaginazione, stimola l’attenzione e rende speciale l’infanzia.

«Si cresce leggendo.

Leggendo si cresce».

Chiara Sorrentino