“Il collegio docenti ha deciso di non fare lezione in Dad”

Al disappunto dei genitori per i disagi e la mancanza della Dad ha risposto il dirigente scolastico delle scuole medie Focherini di Carpi Federica Ansaloni: “le motivazioni della scelta del collegio docenti dipendono dal fatto che la Dad non deve andare a coprire o supportare delle mancanze che non sono colpa della scuola né connesse alla situazione di emergenza sanitaria”

0
1009

La Scuola media Focherini di Carpi resterà chiusa fino a mercoledì 3 febbraio compreso e monta la rabbia dei genitori.

A causa delle piogge di sabato 30 e domenica 31 gennaio, infatti, ci sono state infiltrazioni d’acqua consistenti all’interno dell’edificio che hanno provocato allagamenti e distacchi del controsoffitto, tanto da compromettere l’agibilità della scuola. Al disappunto dei genitori per i disagi e la mancanza della Dad ha risposto il dirigente scolastico Federica Ansaloni…

Come mai i lavori sono stati fatti ora quando le scuole sono rimaste chiuse per mesi?

“Io sono arrivata il primo di settembre nel momento in cui apriva il cantiere per sistemare il tetto. I lavori sono a carico dell’amministrazione comunale”.

Perché, nel momento in cui è stata decisa la chiusura della scuola, non è stata attivata la Dad, didattica a distanza?

“Noi ci siamo trovati stamattina con il collegio decenti perché era una situazione che andava concordata con il collegio nel senso che la previsione di una didattica a distanza si attiva in situazioni legate all’emergenza sanitaria legata al covid. Questa è una situazione diversa, la scuola è stata chiusa per altri motivi per cui bisognava discuterne con il collegio docenti. Stamattina è stata presa la decisione di non attivare la Dad in questi tre giorni. Le motivazioni della scelta del collegio docenti dipendono dal fatto che la Dad non deve andare a coprire o supportare delle mancanze che non sono colpa della scuola né connesse alla situazione di emergenza sanitaria. Si tratta di una criticità legata alla programmazione di lavori che si stanno facendo adesso visto che la scuola sembra che abbia questi problemi da tanti anni. È una forma di protesta, secondo me, che i docenti hanno attuato e ognuno è libero di valutare se in modi giusti o meno. Il collegio a maggioranza si è espresso in questo senso. Siccome c’è il rischio che questo disagio si prolunghi soprattutto in caso di altre piogge, allora comunque la Dad verrà attivata. Quindi da giovedì se la scuola sarà ancora chiusa si farà lezione a distanza”.

Quando saranno avvisate le famiglie?

“Appena lo sapremo anche noi. Al momento il Comune non mi ha saputo dire con esattezza. Si saprà con ogni probabilità mercoledì mattina se giovedì apriamo oppure no. Noi stiamo lavorando perché la scuola apra il prima possibile anche spostando le aule del primo piano al piano terra delle Focherini e anche eventualmente utilizzando le scuole Saltini che sono qua a fianco”.

 

Chiara Tassi