Bimbo soffocato da gioco, chiesto processo per la madre

È stata fissata al 4 febbraio l'udienza preliminare a carico della mamma 33enne di un bimbo di quattro anni deceduto nell'aprile del 2018

0
1266

La Procura di Modena ha chiesto il rinvio a giudizio per la mamma del piccolo Nicolas deceduto per soffocamento nell’aprile del 2018. Si aprirà quindi un processo. L’udienza è fissata il 4 febbraio e toccherà al giudice valutare cosa capitò nell’area verde a ridosso del Cavo Lama dove andarono a giocare Nicolas e la sua mamma e decidere sull’imputazione di omicidio colposo. La vicenda drammatica risale alla primavera del 2018 quando il bimbo di quattro anni fu stroncato per arresto cardio-circolatorio provocato, secondo gli accertamenti medico legali, da un giocattolo che gli era finito in bocca mentre si trovava con la mamma nell’area verde tra Limidi e Carpi. La procura ipotizza a carico della 33enne l’omicidio colposo. Secondo la magistratura modenese, la madre non vigilò sul bambino mentre stava giocando.