Alessio Boni interpreta Dante in anteprima nazionale a Carpi

Anima smarrita, con testi dalla Vita nuova e dalla Divina Commedia, sarà visibile sui profili social e sul canale YouTube del Teatro dalle 18 di sabato 6 febbraio, in première, a martedì 9.

0
827
Alessio Boni

Ci sono due anteprime nazionali nelle prossime proposte del Teatro Comunale di Carpi: cinque week-end di musica, poesia e arte, in collaborazione coi Musei di Palazzo dei Pio, per una stagione che deve continuare in streaming causa pandemia, ma che comunque continua, con uno spettacolo a settimana fruibile gratuitamente in Rete.
Aprirà la rassegna l’anteprima di Anima smarrita, un concertato a due su Dante Alighieri di e con Alessio Boni e Marcello Prayer, voci recitanti: una selezione di brani del Sommo Poeta, nel settimo centenario della morte, che i due artisti porteranno poi in tournée appena sarà di nuovo consentito lo spettacolo dal vivo. “Al tumulto fonico delle terzine di Dante – spiega la compagnia – si affiancano testimonianze audio di poeti del Novecento italiano, uniti tutti dall’amore verso la visione dantesca”.
Anima smarrita, con testi dalla Vita nuova e dalla Divina Commedia, sarà visibile sui profili social e sul canale YouTube del Teatro dalle 18 di sabato 6 febbraio, in première, a martedì 9.
L’altra anteprima (dal 20 al 23 febbraio) sarà Il canto dei colori, viaggio nella vita e nelle opere di Henri Matisse con Sandro Lombardi voce recitante su testo di Maria Antonietta Centoducati e Antonio Ballista al piano per eseguire brani di Debussy, Milhaud, Satie e Poulenc. Ai Musei comunali torna poi l’appuntamento legato a San Valentino: Quanti amori, percorso di arte, poesia e musica trasmesso sui social e sul canale YouTube di Musei e Teatro sabato 13 e domenica 14 febbraio – ma se nel frattempo sarà possibile riaprire i musei, verrà aperto al pubblico, con accesso prenotato e contingentato.
Il programma proseguirà con un concerto per flauto e arpa del duo Massimo Mercelli e Nicoletta Sanzin, che proporrà brani di Bach, Rossini, Rota, Williams e Shankar (dal 27 al 2 marzo). Infine, con l’Assessorato alle Pari opportunità un’iniziativa il 7 e 8 marzo per rispettare una consolidata tradizione del teatro cittadino in occasione della Festa internazionale della donna.
“Dopo il notevole successo ottenuto dalle iniziative in streaming in dicembre e gennaio – commenta il Maestro Carlo Guaitoli, Direttore Artistico del Teatro – ci sembra doveroso continuare su questa strada, proponendo spettacoli di alta qualità per non interrompere il bellissimo rapporto che ci lega al nostro pubblico anche in questo periodo di chiusura”.