Al via la demolizione delle scuole di Rovereto

La realizzazione della nuova struttura inizierà entro la primavera del 2021 e avrà una durata presunta di circa 2 anni

0
612

In questi giorni è stato affidato l’incarico alla ditta Nial Nizzoli srl di Correggio (RE) per la demolizione dell’intero polo scolastico di Rovereto, gravemente danneggiato a causa del sisma del 2012. I lavori, che comporteranno anche la rimozione e lo smaltimento dell’amianto sia in copertura che nel pavimento delle scuole medie, finiranno entro il 27 aprile 2021.

La realizzazione della nuova struttura inizierà entro la primavera del 2021 e avrà una durata presunta di circa 2 anni. L’importo dei lavori ammonta a euro 7.565.858 finanziati da diversi enti quali la Regione Emilia Romagna, la Fondazione Regionale di Cassa e Mutui e diverse donazioni private.

L’edificio sarà costruito su due piani per una superficie complessiva pari a 5.185 metri quadrati, dotato di pannelli fotovoltaici possiederà la classificazione energetica di classe “A”. Il polo scolastico sarà costituito da un complesso di edifici che prevedono, oltre alle aule scolastiche, spazi dedicati all’attività motoria e sportiva, una piazza, spazi polivalenti per attività didattiche rivolte a grandi gruppi, una biblioteca, una mensa ed un’ area verde attrezzata per attività didattiche e di gioco.

La grande novità promossa dal percorso di partecipazione, sta nel fatto che gran parte di questi spazi, integrati nel polo saranno realizzati in modo da poter essere utilizzati dalla comunità anche in orari e tempi diversi da quelli delle attività scolastiche. Il progetto parte da lontano nel 2014 con il percorso di partecipazione “Fatti il centro Tuo!”, che ha visto impegnati numerosi insegnati, alunni e famiglie in un prezioso lavoro di confronto tra diverse sensibilità, esigenze e idee. Con la conclusione di tale percorso sono quindi state redatte le linee guida che hanno costituito la base del concorso di progettazione successivamente indetto nell’agosto 2016 e concluso nel novembre 2017.