Credem punta su Carpi e rinnova la filiale di viale Manzoni

Sarà inaugurata domani venerdì 4 settembre la rinnovata filiale di Carpi di Credem. “La nuova sede di Carpi - ha dichiarato Filippo Cioni, direttore territoriale Credem - rappresenta un investimento del Gruppo per rafforzare la vicinanza a un territorio ricco di eccellenze come questo”.

0
1116

Sarà inaugurata domani venerdì 4 settembre la rinnovata filiale di Carpi di Credem, tra i principali e più solidi gruppi bancari italiani presente su tutto il territorio nazionale con oltre 600 tra filiali, centri imprese, centri small business e negozi finanziari e circa 1,2 milioni di clienti. Tale operazione è in linea con la strategia di sviluppo della banca che prevede investimenti in aree a elevato potenziale. Oltre 5mila clienti hanno scelto Credem come loro banca a Carpi e il trend è in continua crescita. Nella nuova sede operano sette professionisti coordinati da Chiara Dallari.

Nella filiale è presente il servizio di private banking guidato da Lara Malavasi che coordina  un team composto da cinque banker e un assistente, tutti specializzati e dedicati alla  gestione e allo sviluppo del patrimonio delle famiglie clienti; la nuova realtà ospita anche un corner della consulenza finanziaria che fa riferimento a Vincenzo Leonardi completando così il modello di offerta in ambito wealth management. Credem è inoltre presente a Carpi in via dell’Industria con il centro dedicato ai servizi e finanziamenti per le imprese del segmento small business coordinato da Stefano Todesco, mentre le aziende carpigiane di maggiori dimensioni sono seguite dal centro imprese di Modena coordinato da Patrizio Fedozzi.

Filippo Cioni, direttore territoriale Credem

“La nuova sede di Carpi – spiega Filippo Cioni, direttore territoriale Credem – rappresenta un investimento del Gruppo per rafforzare la vicinanza a un territorio ricco di eccellenze come questo. Credem è a disposizione degli imprenditori e delle loro famiglie per offrire consulenza professionale e specializzata rispondendo a tutte le esigenze finanziarie e nonostante il Covid, anche nel periodo di lockdown, grazie alle dotazioni tecnologiche individuali i nostri gestori e consulenti finanziari hanno continuato ad assistere a pieno regime la clientela. L’utilizzo di strumenti di comunicazione da remoto, che si affianca alla fruizione dei servizi della Banca da parte del cliente con internet banking e il mobile banking, ha infatti consentito di bilanciare il servizio con la sicurezza dei clienti e delle nostre persone, l’evoluzione digitale rappresenta una delle  rilevanti sfide che stiamo affrontando”.