La solidarietà addosso

Tre amici della provincia di Modena, Marco Zoboli, Elisa Zambelli e Barbara Pollastri, hanno dato vita al progetto solidale I love brazadòuna: grazie alla vendita di braccialetti e T-Shirt aiuta la Caritas a sostenere le famiglie in difficoltà. A Carpi li trovate presso l’Officina del Gelato.

0
576
Da sinistra Elisa Zambelli, Marco Il Fungo Zoboli e Barbara Pollastri

Braccialetti colorati e T-shirt con stampe che inneggiano, mischiando ironicamente l’inglese al dialetto locale, I love brazadòuna, realizzate e messe in vendita per sostenere le famiglie colpite dalla crisi da Coronavirus.
E’ l’idea lanciata e messa a punto da tre volenterosi amici: i nonantolani Marco “Il Fungo” Zoboli e Barbara Pollastri e la bastigliese Elisa Zambelli.
Marco, Elisa e Barbara non sono nuovi alle iniziative a scopo benefico. Oltre a spendersi singolarmente per diverse realtà sociali e di volontariato delle proprie città, si erano già uniti in passato per sostenere le vittime di catastrofi naturali. Era accaduto per l’alluvione di Bastiglia e Bomporto nel 2014, così come per il terremoto del Centro Italia nel 2016, in conseguenza del quale avevano creato il progetto Mattarello solidale Abbraccio Emiliano a favore delle popolazione terremotate di Accumoli, tramite il quale avevano raccolto e donato 15mila euro alla città di Accumoli.
Stavolta l’emergenza riguarda tutta Italia e ha messo in ginocchio tantissime famiglie che, a causa delle chiusure della fase 1, hanno perso o ridotto il proprio lavoro e, ogni giorno, faticano a mettere insieme il pranzo con la cena.
“In tanti ci chiedono come facciamo – spiega Marco Zoboli – e io rispondo sempre che tra il dire e il fare c’è di mezzo l’entusiasmo e noi, per fortuna, ne abbiamo parecchio! Per noi modenesi l’abbraccio ha un significato speciale. Rappresenta sicurezza, gioia, protezione, sostegno, comprensione e, proprio per questo, ha un nome tutto suo: la brazadòuna. Un gesto così spontaneo e semplice che in questo periodo ci sta mancando profondamente. Siamo partiti con la vendita delle magliette e dei braccialetti lo scorso 17 maggio, raccogliendo in poco più di una settimana 520 euro che abbiamo prontamente inviato tramite bonifico alla Caritas di Nonantola. I prossimi ricavati saranno destinati alle associazioni Caritas di Bastiglia e di Carpi, e ad altre della provincia, della regione e, perché no, anche di tutta Italia. Non ci poniamo limiti. Ci teniamo a precisare che noi non traiamo nessun guadagno da questo progetto, e tratteniamo solo le spese per la produzione che è affidata totalmente ad aziende modenesi. Per questo motivo, sulle T-shirt e sui braccialetti compare anche lo slogan Made in Mo”.
Dove possiamo acquistare i braccialetti e le T-shirt solidali I love brazadòuna?
“Potete acquistarli presso il negozio di abbigliamento L’uomo di Barbara in via Roma a Nonantola, l’azienda NEA Grafica in via Puccini a Bastiglia, la gelateria l’Officina del Gelato in via Roosevelt a Carpi, e Vinoteca Cantina Urbana in via Ciro Menotti a Modena, oppure contattando noi organizzatori sulle nostre pagine Facebook e Instagram. Il contributo è di 3 euro per il braccialetto e 15 euro per la T-shirt con disponibilità di taglie dalla XS alla XXXL. Con una minima spesa possiamo contribuire a offrire un aiuto concreto alle persone in seria difficoltà in questa fase 2 dell’emergenza, e a sentirci parte di un unico grande abbraccio solidale”.

Chiara Sorrentino