Sabato 23 maggio torna il mercato in Piazza Martiri

Dopo un’impegnativa concertazione tra l’Associazione Nazionale Venditori Ambulanti e l’Amministrazione Comunale di Carpi è confermata la riapertura del mercato settimanale di sabato mattina sulla Piazza Martiri nel rispetto delle nuove normative vigenti.

0
1112

L’Amministrazione Comunale di Carpi ha accolto i solleciti di ANVA Confesercenti Modena e confermato lo svolgimento del mercato settimanale di sabato 23 maggio. Il mercato comprenderà l’apertura di tutti i banchi, nel rispetto delle nuove normative vigenti legate alla sicurezza, nell’intera Piazza Martiri.
“Vogliamo ringraziare l’amministrazione comunale – commenta Alberto Guaitoli, presidente provinciale ANVA Confesercenti Modena – per il lavoro svolto e per aver dato la possibilità ai nostri operatori di ripartire in sicurezza. Non vediamo l’ora di riprendere a lavorare e, dopo una lunga e impegnativa concertazione, siamo riusciti a studiare i dettagli per poter mantenere tutti i banchi del mercato sulla sola Piazza Martiri”.
Il mercato riprenderà in sicurezza, secondo le nuove regole restringenti, che prevedono la sola vendita frontale dai banchi, e non sui fianchi, vietano gli assembramenti e includono l’imperativo che la merce usata sia tassativamente sanificata con tanto di certificazione.
“Tutti i mercati devono riaprire il prima possibile – conclude Guaitoli – l’ambulantato è un settore che svolge un importantissimo servizio al consumatore e noi non vediamo l’ora di ripartire”.

LE REGOLE

Sono previsti due varchi, uno lato corso Pio (Municipio), l’altro lato corso Fanti (Duomo), in ciascuno dei quali ingresso e uscita sono distinti. Questi varchi saranno presidiati da operatori per regolamentare l’afflusso, che sarà contingentato secondo la modalità già sperimentata con successo nel mercato alimentare.

Valgono come sempre il divieto di assembramento e l’obbligo di rispettare la distanza interpersonale: per sicurezza è comunque obbligatorio anche indossare la mascherina a protezione di naso e bocca.

I generi alimentari restano in via Ugo da Carpi.

Come per i negozi, anche per gli ambulanti saranno applicate le sanzioni nel caso non vengano rispettate le prescrizioni.