In due mesi 127 violazioni, 3.300 le persone controllate

Sono state 127 le violazioni accertate dalla Polizia Locale, su 3.299 persone controllate (autocerficazioni raccolte) dal 10 marzo al 9 maggio nel Comune di Carpi per il rispetto delle norme sull'emergenza sanitaria: un'attività che ha impegnato 467 pattuglie composte da due agenti ciascuna.

0
491

Sono state 127 le violazioni accertate dalla Polizia Locale, su 3.299 persone controllate (autocerficazioni raccolte) dal 10 marzo al 9 maggio nel Comune di Carpi per il rispetto delle norme sull’emergenza sanitaria: un’attività che ha impegnato 467 pattuglie composte da due agenti ciascuna.
La gran parte delle violazioni – 84 su 127, quindi il 66% – ha riguardato spostamenti non consentiti; segue l’accesso ai parchi, che erano chiusi, con 32 violazioni; poi otto per assembramenti, e tre violazioni da parte di esercizi commerciali.
Sul territorio comunale non sono state registrate da parte della Polizia Locale violazioni della cosiddetta ”quarantena precauzionale“, né vi sono state denunce per false certificazioni o per violazione della ”quarantena“ da parte di persone positive al virus.
Sul totale dei controlli effettuati, che son stati 2.655, oltre un terzo (1.106) è stato nei parchi; altri 635 (23,9%) sono stati di tipo stradale; poi 510 interventi su attività commerciali (19,2%) e 404 contro gli assembramenti sulla pubblica via (15,2%).
Su base mensile, questi i parziali di aprile (cioè ricompresi nei totali soprariportati): pattuglie 257; totale controlli 1.390 – per complessive 1.712 persone controllate ovvero autocertificazioni assunte – così ripartiti (fra parentesi le violazioni): 617 parchi (9); 335 stradali (56); 242 assembramenti (2); 196 attività commerciali (1).