Kerakoll e famiglia Sghedoni acquistano ventilatori polmonari per gli ospedali modenesi

Devoluti 100.000 euro per l’acquisto di 10 Monitor BLTQ5 per la terapia semi intensiva dell’Ospedale di Sassuolo Spa e 10 Sistemi di ventilazione polmonare ad alto flusso per la terapia intensiva degli altri Ospedali della Provincia di Modena.

0
1344

A fronte della grave emergenza sanitaria che l’Italia sta attraversando, Kerakoll e la famiglia Sghedoni personalmente hanno deciso di contribuire devolvendo 100.000 euro per l’acquisto di 10 Monitor BLTQ5 per la terapia semi intensiva dell’Ospedale di Sassuolo Spa e 10 Sistemi di ventilazione polmonare ad alto flusso per la terapia intensiva degli altri Ospedali della Provincia di Modena. Un gesto per sostenere lo sforzo delle strutture nell’affrontare la crisi da Covid-19. Un atto dovuto per aiutare il Paese in questo difficile momento.
“Siamo infinitamente grati a Kerakoll e alla famiglia Sghedoni – sottolineano dall’azienda USL di Modena e dall’Ospedale di Sassuolo S.p.A. –  per l’importante sforzo messo in campo in questi giorni cruciali. Un contributo concreto a diretto sostegno del servizio sanitario della provincia e di tutti coloro che combattono, in prima linea, per salvare vite. Oggi, più che mai, la solidarietà e il senso di responsabilità di ognuno può fare la differenza. E questo gesto ne è una prova”.
Kerakoll evidenzia che l’operatività è regolare, nel pieno rispetto delle normative, perché la sicurezza e benessere di tutti gli stakeholder sono la massima priorità per l’azienda che, da subito, ha posto in essere tutte le iniziative a sostenere gli sforzi per contenere i disagi legati alla diffusione: attivazione di un’unità dedicata per seguire in tempo reale aggiornamenti e novità, adozione di misure di sicurezza, fermo dei reparti non essenziali, ampio uso dello smart working.