Il concorso non si ferma: 126mila euro per studenti, diplomati e laureati

Premi di Studio della Fondazione CR Carpi: ancora pochi giorni per le iscrizioni. Il bando è aperto fino al 24 marzo.

0
649
Il presidente della Fondazione CR Carpi, Corrado Faglioni, premia una studentessa

Mancano solo pochi giorni per potersi iscrivere all’edizione 2020 dei Premi di Studio, il concorso istituito dalla Fondazione CR Carpi, per premiare il merito di chi si è distinto nel proprio percorso formativo. Le iscrizioni si chiuderanno infatti martedì 24 marzo alle 12.30.

Considerata l’emergenza coronavirus e le prescrizioni limitative della mobilità contenute nel decreto governativo dell’8 marzo 2020, la Fondazione CR Carpi invita gli studenti delle scuole superiori, i diplomati e i laureati a non accedere alle segreterie degli istituti scolastici e degli atenei per ritirare gli attestati scolastici e i certificati di diploma o laurea, richiedendoli, laddove è possibile, tramite invio con posta elettronica. Qualora tale modalità non fosse percorribile, in deroga a quanto previsto dal bando Premi di Studio 2020, al fine di consentire a tutti la partecipazione al concorso nel rispetto delle previsioni governative e a tutela della salute collettiva, la Fondazione ha deciso di considerare valida anche la seguente documentazione, riservandosi di effettuare controlli a campione successivamente alla cessazione dell’emergenza: la schermata del registro elettronico contenente i voti conseguiti al termine dell’anno scolastico 2018/2019, il nome dello studente e l’anno scolastico di riferimento, per gli studenti istituti secondari superiori e enti di formazione professionale; la dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell’art. 46 d.p.r. 445/2000, che attesti il voto di diploma o di attestato di qualifica professionale conseguito al termine dell’anno scolastico 2018/2019, per i diplomati presso istituti secondari superiori e enti di formazione professionale; e la dichiarazione sostitutiva di certificazione ai sensi dell’art. 46 d.p.r. 445/2000, che attesti la data di immatricolazione, l’iscrizione ai successivi anni accademici, la data e la votazione di laurea, le votazioni dei singoli esami e il conseguimento della laurea non oltre la durata legale del corso, per i laureati e diplomati Afam.

“Diamo valore allo studio e all’impegno di giovani capaci e motivati. Il concorso non si ferma e per chi non avesse ancora provveduto all’iscrizione, creiamo le condizioni di sicurezza per consentire di farlo anche in questi giorni difficili – tiene a sottolineare il presidente della Fondazione CR Carpi, Corrado Faglioni”.

L’ammontare complessivo del premio, quest’anno, è di 126.000 euro, in netto aumento rispetto alle edizioni scorse. Nel dettaglio si tratta di ottanta premi da 400 euro per gli studenti degli istituti secondari superiori e per chi ha acquisito un attestato di qualifica al terzo anno negli istituti di formazione professionale. Di trenta premi da 800 euro per i diplomati degli istituti secondari superiori e di formazione professionale (al quinto anno). di cinquanta premi da mille euro per i laureati di primo livello e secondo livello e diplomati Afam e di dieci premi da 2mila euro per i laureati a ciclo unico.Per l’assegnazione dei premi, il concorso tiene conto delle pagelle e dei diplomi conseguiti al termine dell’anno scolastico 2018-2019, mentre per le lauree fa riferimento all’anno solare 2019. I requisiti per partecipare al bando sono la residenza dei candidati nei Comuni di Carpi, Novi di Modena e Soliera e il merito scolastico: una media non inferiore all’8,5 per gli studenti, o al 85/100 per gli istituti professionali, un voto non inferiore a 100/100 per i diplomati e il 110/110 e lode per le lauree.