Igea scende in campo contro il Covid-19

In particolare, il progetto punta a realizzare un tipo di vaccinazione 'a dna' che verra' somministrata tramite elettroporazione. Nel progetto "Opencorona", l'azienda è responsabile della tecnologia di elettroporazione

0
1078

L’azienda carpigiana Igea partecipa al progetto europeo “Opencorona” per mettere a punto un vaccino che possa sconfiggere il Covid-19.
Il progetto prevede di realizzare una vaccinazione a DNA che verrà somministrata tramite elettroporazione.

I partner del progetto, con cui IGEA collabora da molti anni, rappresentano l’eccellenza nello sviluppo di vaccini a base di DNA.
Il progetto è coordinato dal Karolinska Institute di Stoccolma e vede la partecipazione di IGEA come partner industriale.
Il finanziamento complessivo sarà di tre milioni di euro. L’azienda carpigiana, leader nello sviluppo di tecnologie biofisiche da impiegare nel settore medico, realizzerà il progetto assieme ad altri partners: le aziende svedesi Adlego e Cobra Biologics, la Justus Liebig University di Giessen (Germania), il Karolinska University Hospital (Svezia) e gli enti statali svedesi Karolinska Institutet e Folhhalsomyndigheten.

In particolare, il progetto punta a realizzare un tipo di vaccinazione ‘a dna’ che verra’ somministrata tramite elettroporazione. Nel progetto “Opencorona”, l’azienda è responsabile della tecnologia di elettroporazione impiegata per il trasferimento di una parte del genoma del virus all’interno delle cellule, innescando una reazione che consenta all’organismo di produrre una proteina virale capace di attivare una forte risposta immune contro il Covid-19.