Coronavirus, prosegue la mappatura dei contatti: Ausl e Comune chiedono la collaborazione dei cittadini

Nell’ambito dell’indagine epidemiologica, l’Azienda Usl di Modena invita chi ha frequentato la Piscina di Carpi sabato 22 febbraio, dalle 14 alle 16 circa, e chi ha trascorso la serata di sabato 22 febbraio presso il Duende di Carpi, dalle 23.30 alle 2.00 circa e al contempo manifesta sintomi come tosse, febbre e difficoltà respiratorie a restare a casa e a segnalare la propria condizione.

0
2228
Piscina comunale di Carpi

I nuovi casi di coronavirus registrati a Carpi confermano il buon funzionamento del sistema messo in atto per il contenimento del contagio. Per semplificare la mappatura dei contatti e far sì che l’indagine epidemiologica sia puntuale e capillare è però fondamentale la collaborazione dei cittadini: chi viene contattato dalla Sanità Pubblica non deve dunque allarmarsi, bensì rispettare l’indicazione dell’isolamento obbligatorio domiciliare, una misura tesa a tutelare le persone più fragili, quelle cioè che potrebbero incorrere nel rischio di contrarre forme gravi. Sui contatti legati al primo caso carpigiano, l’imprenditore 62enne che ha lavorato alcune settimane nel lodigiano, continua l’individuazione dei contatti: estendendosi il numero dei casi, può accadere di conoscere direttamente una persona risultata positiva.
I contatti stretti (come ad esempio contatti famigliari, sanitari, contatti stretti legati ad ambienti amicali, lavorativi, educativi) sono individuati e avvisati dalla Sanità Pubblica.
Non sono al momento necessarie misure particolari, per chi sappia di aver frequentato gli stessi ambienti (scuola, luoghi di svago, ambienti sportivi) ma non ha sintomi e non è stato contattato dalla Sanità Pubblica.
Nell’ambito dell’indagine epidemiologica, l’Azienda Usl di Modena invita chi ha frequentato la Piscina Comunale di Carpi sabato 22 febbraio dalle 14 alle 16 circa e chi ha trascorso la serata di sabato 22 febbraio presso la Discoteca Duende di Carpi, dalle 23.30 alle 2.00 circa e al contempo manifesta sintomi come tosse, febbre e difficoltà respiratorie a restare a casa e a segnalare la propria condizione, indicando generalità, data e luogo di frequentazione telefonando al numero 059.3963663 (o in caso di emergenza al 118) o scrivendo a: carpi@ausl.mo.it

L’invito è dunque quello di non andare autonomamente in ospedale ma di seguire tali prescrizioni.