Giorno del Ricordo: le iniziative promosse dalla Fondazione Fossoli

Domenica 9 febbraio, nella sede della Fondazione, vernissage della mostra dedicata al Villaggio San Marco.

0
497

La Fondazione Fossoli è impegnata nell’organizzazione delle iniziative promosse in occasione del Giorno del Ricordo, che dal 2004 si celebra il 10 febbraio di ogni anno per commemorare la tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra.
Domenica 9 febbraio inaugurerà, alle 12, presso la sede della Fondazione, al civico 57 di via Giulio Rovighi, la mostra Profughi nel silenzio. La vicenda del Villaggio San Marco 1954-1970, realizzata con la curatela scientifica del Professor Raoul Pupo.
Dal 1954 al 1970 l’Opera assistenziale profughi giuliano-dalmati ottiene l’ex campo Fossoli per i propri assistiti: cominciano così ad arrivare le prime famiglie di profughi italiani provenienti dai territori dell’Istria e della Venezia Giulia passati sotto il controllo della Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia, rinominando il luogo Villaggio San Marco. Saranno 150 famiglie, per un totale di 450 persone, quelle dei profughi, appartenenti alla comunità italiana, ospitati complessivamente nel Villaggio San Marco, dopo aver abbandonato le proprie case e tutti i propri beni in Istria e Dalmazia.
Contestualmente al vernissage della mostra, domenica 9 febbraio, verrà presentato il volume didattico Dall’Istria a Fossoli. I profughi giuliani al Villaggio San Marco, curato dalla storica e docente Maria Luisa Molinari.
La partecipazione è libera e gratuita.