Dove son finite le strisce nelle strade frazionali?

La segnaletica, orizzontale e verticale, costituisce il primo strumento per orientarsi ed è necessario mantenerla sempre ben visibile e in buone condizioni onde evitare pericoli inutili e tragedie annunciate.

0
368
Via Guastalla

A Migliarina il degrado si fa strada. La segnaletica orizzontale, infatti, è perlopiù  assente, nella maggior parte delle vie, secondarie e non solo.

Per rendersi conto che il fenomeno non riguarda soltanto stradelli di campagna e qualche svincolo residenziale basta percorrere via Guastalla, arteria fondamentale e ad altissima affluenza: numerosi i tratti privi di strisce ai bordi, così come al centro. Un problema che si accentua nelle ore notturne e in presenza della inevitabile nebbia con cui dobbiamo fare i conti in questo periodo dell’anno.

Una mancanza, quella della segnaletica, che rappresenta un vero e proprio rischio per l’incolumità di coloro che transitano su queste strade, da via Guastalla a via Budrione – Migliarina solo per citarne alcune, al momento “dimenticate” dall’Amministrazione.

Un problema che Migliarina condivide anche con la vicina Budrione: in via Budrione Migliarina parte est, ad esempio, – strada che conduce, tra l’altro, a una scuola per l’infanzia e pertanto affollata – di strisce non v’è alcuna traccia.

La segnaletica, orizzontale e verticale, costituisce il primo strumento per orientarsi ed è necessario mantenerla sempre ben visibile e in buone condizioni onde evitare pericoli inutili e tragedie annunciate.

Enrico Filocamo