Alla casa ex Carretti è tornata l’acqua calda

I ripetuti appelli di Gaia non sono caduti nel vuoto e questa mattina, 22 novembre, al Centro di ospitalità per adulti, casa ex Carretti di via Ugo da Carpi, è tornata l’acqua calda. Dopo venti giorni di disagi, i tecnici sono finalmente intervenuti e il problema è stato risolto.

0
571
Casa ex Carretti

I ripetuti appelli di Gaia non sono caduti nel vuoto e questa mattina, 22 novembre, al Centro di ospitalità per adulti, casa ex Carretti di via Ugo da Carpi, è tornata l’acqua calda. Dopo venti giorni di disagi, i tecnici sono finalmente intervenuti e il problema è stato risolto. La manutenzione della casa è stata affidata dal Comune di Carpi ad Asp e, spiega l’assessore alle Politiche Sociali, Tamara Calzolari, “il primo rilievo è stato fatto dieci giorni fa quando ci si è resi conto che per risolvere il problema all’impianto, ovvero un deposito nelle tubature, non sarebbe bastato un intervento ordinario, ma straordinario con un inevitabile allungamento dei tempi”. L’iter, infatti, in questo caso prevede la raccolta di vari preventivi, il vaglio dell’Ufficio Tecnico e, infine, l’autorizzazione a procedere. Tempi, quelli della macchina comunale, che non possono certo essere definiti tempestivi, soprattutto laddove vi sono dei bisogni contingenti. “Certo è frustrante – ammette l’assessore Calzolari – ma tale procedimento rappresenta una garanzia di trasparenza circa l’impiego di soldi pubblici”.
La Ex Carretti è una struttura vecchia, con degli impianti obsoleti e i muri pieni di muffa: “dopo due interventi di manutenzione sugli impianti elettrico e idraulico, entro la primavera sono già state programmate da Asp opere di santificazione e tinteggiatura dei muri per cercare così di risolvere le criticità della struttura”, conclude l’assessore Calzolari.
Jessica Bianchi