Ogni giorno ha la sua pena

Per evitare le lunghe code in auto sulle strade, tanti hanno pensato di utilizzare il treno per raggiungere Modena ma sono rimasti a piedi. Per il terzo giorno consecutivo è stata soppressa la corsa Carpi – Modena delle sette e la corrispondente che arriva da Modena

0
732

Per evitare le lunghe code in auto sulle strade, tanti hanno pensato di utilizzare il treno per raggiungere Modena ma sono rimasti a piedi: per il terzo giorno consecutivo  è stata soppressa la corsa delle sette tra Carpi e Modena per motivi diversi come spiega Angelo Frascarolo del Comitato Utenti linea Mantova Carpi Modena.

“Sono tre giorni che viene soppressa la corsa Carpi – Modena delle sette e la corrispondente che arriva da Modena. I motivi sono stati diversi: lunedì c’era il sottopasso allagato e non si poteva circolare sull’altro binario, così almeno ci è stato detto; martedì c’è stata una malattia improvvisa del capotreno e quello che doveva sostituirlo è arrivato in ritardo, forse perché ha preso anche lui il treno mi vien da dire, quindi non hanno potuto far viaggiare il treno; stamattina (mercoledì 20 novembre) il treno era in stazione ma c’era un passaggio a livello a Soliera guasto e quindi hanno dovuito rallentare la circolazione in attesa della sua riparazione sta di fatto che invece di far partire il treno delle sette hanno utlizzato quello che preovenica da Mantova con tre quarti d’ora di ritardo e siamo saliti su quello. La situazione di questi giorni è la cartina al tornasole di una gestione di Trenitalia che definirei fallimentare: non sono in grado di reggere situazioni critiche come quella di questi giorni”.