Afford rinasce con i nipoti di Gianni Vecchi

Dal 2000 il nome è diventato Belcaf ma, 40 anni dopo, la produzione prosegue e in questi mesi è in corso un importante rilancio della linea grazie ai figli di Adriano Caffagni e Carla Beltrami, Giulia e Luca.

0
2408

Il parrucchiere Gianni Vecchi ha rappresentato a Carpi una vera e propria istituzione. Lavorava in centro, insieme alla moglie Odette, sopra al negozio Focherini e, negli Anni ’70, quando la moda italiana iniziava a imporsi nel mondo, riuscì a inventare un nuovo modo di trattare i capelli delle donne. Un artista del colore, del taglio, delle acconciature, ma anche della cura dei capelli in un periodo storico di cambiamenti sociali in cui tutto era in fermento. Gianni e Odette – che partecipavano a concorsi internazionali e arrivarono fino in Giappone, nel 1974 – avevano notato come i prodotti per capelli riportassero solo etichette francesi. Gianni si convinse che all’Italia non mancasse nulla per essere competitiva nel settore, iniziò a documentarsi, a studiare i prodotti, i fornitori e, nel 1979, creò la Afford producendo linee di prodotti esclusive insieme a due famigliari, i novelli sposi Adriano Caffagni e Carla Beltrami (la nipote di Odette). Adriano divenne il direttore commerciale di Afford e Gianni e Odette continuarono a lavorare nel salone, promuovendo le loro linee professionali di qualità eccezionale. L’azienda si espanse e Afford divenne sinonimo di capelli sani e lucenti. Gianni morì prematuramente, il mercato nel tempo cambiò, i brand italiani e esteri si sono moltiplicati e l’azienda ha vissuto momenti non sempre facili; dal 2000 il nome è diventato Belcaf ma, 40 anni, dopo la produzione prosegue. Proprio in questi mesi è in corso un importante rilancio della linea grazie ai figli di Adriano e Carla, Giulia e Luca Caffagni di 36 e 30 anni. Da due anni Belcaf si trova in una nuova sede in via dell’Artigianato, accanto alla precedente: luminosa, spaziosa, ospita una decina di dipendenti. Nel laboratorio interno si producono shampoo, creme, lozioni, prodotti styling per capelli. Formulazione, produzione, lavorazione, miscelazione e riempimento sono le azioni basilari svolte all’interno del laboratorio, seguite da minuziosi controlli. Le materie prime selezionate per preparare i prodotti hanno caratteristiche di ipoallergenicità, efficacia biologica e sicurezza e corrispondono ai requisiti di purezza previsti dalle vigenti norme CEE sui prodotti cosmetici. Significa costi, controlli frequenti, burocrazia, ma anche grande cura dei dettagli. Giulia e Luca sono intraprendenti, determinati e pronti ad aprirsi alle novità. “Sono nata in Afford, cresciuta tra scaffali di prodotti, magazzino e laboratorio – spiega Giulia, direttore commerciale – in laboratorio mi facevano lavare le brocche di shampoo quando ero bambina. Aiutavo a organizzare i buffet delle riunioni. Provo un grande senso di appartenenza per questo settore. Belcaf è stato il mio primo lavoro ufficiale; da 15 anni quest’azienda è il mio lavoro, è la mia famiglia, è la miglior squadra nella quale sono fiera e orgogliosa di stare tutti i giorni, insieme a mio fratello”. Le linee prodotte sono due, Afford e Bioclaim, la prima per il cliente finale, la seconda è per i professionisti. “Noi oggi lavoriamo molto con i centri tricologici – spiega Giulia – distribuiamo prodotti a marchio Afford, ma affianchiamo anche saloni e centri tricologici con l’obiettivo di dare vita a linee personalizzate grazie alla lunga esperienza maturata nel settore. Tra gli obiettivi, rendere gli operatori del settore sempre più consapevoli delle peculiarità e qualità dei vari prodotti in modo da consigliare al meglio i clienti. Vogliamo espanderci e far capire la differenza tra vera qualità e marketing”. Gli ostacoli non mancano ma l’auspicio è che possa essere premiato chi non si arrende alle difficoltà e a Carpi continua a fare impresa con la determinazione e la grinta di Giulia e Luca.
Clarissa Martinelli