Resta il malcontento in via Remesina Esterna

0
365

I residenti di via Remesina Esterna avevano richiesto l’incontro qualche settimana prima. Sono stati ricevuti martedì 15 ottobre in Comune a Carpi dall’assessore ai lavori pubblici Marco Truzzi, accompagnato dal portavoce del Sindaco Simone Tosi e dai tecnici comunali Antonio Morini e Moreno Borghi che hanno illustrato per quarantacinque minuti, utilizzando una serie di slide, gli aspetti tecnici dell’intervento sulla via dopo che è stato rimosso l’asfalto.

Risale infatti a fine agosto la fresatura che ha ridotto via Remesina Esterna a una strada sterrata nonostante abbia finora garantito il collegamento tra Fossoli e Novi sia per chi vi risiede sia per tutti quegli automobilisti che evitano la strada Romana nord: tanta la rabbia dei residenti che, uscendo dal cortile di casa, si ritrovano pozze, sassi, bitume e tanta polvere per l’intera lunghezza della Remesina Esterna.

“Abbiamo guardato e ascoltato ma non era necessario che si dilungassero sullo stato delle cose. Noi volevamo sapere quando verrà riasfaltata!” hanno dichiarato all’uscita i residenti.

Strada problematica perché cedevole a causa del fondo argilloso, via Remesina Esterna rischia di rimanere così com’ è ancora per diversi anni.

“Sulla riasfaltatura non ci hanno fornito date certe mentre ci è stata promessa una compattatura in primavera per evitare che si sollevi la polvere per poi procedere alla sperimentazione dopo si avranno i risultati di quella su via Griduzza. Si va al 2021, hanno detto”.

L’assessore Truzzi ha riconosciuto la responsabilità dell’amministrazione che avrebbe dovuto avvertire i residenti ma non ha potuto dare date certe perché occorre predisporre le delibere e indire gli appalti prima di procedere coi lavori.

“Allora abbiamo chiesto la possibilità di mettere in sicurezza almeno via Gruppo per raggiungere la Romana Nord perché ora ci sono delle buche pazzesche. Sulla Remesina manca completamente la segnaletica e non ci sono catarifrangenti: quando arriveranno le nebbie sarà ancor più complicato percorrerla. Hanno detto che hanno speso tanti soldi per la Remesina Esterna ma da Via Valle a Gruppo è più di 5 anni che non si mette nemmeno una toppa”

I residenti si sentono abbandonati in una situazione di grande disagio e non sono mancati interventi, anche duri perché “le promesse non bastano se non si hanno date certe”. Il Comitato Remesina non mollerà la presa, “non adesso perché con l’arrivo dell’inverno la situazione non può che peggiorare e chiediamo sicurezza”