Con la chiusura del Caffè Duomo, la desertificazione di Corso Fanti avanza

0
380

Da settimane le serrande del Caffè Duomo sono tristemente abbassate. Una chiusura che ha colto molti di sorpresa e ha lasciato un grande vuoto in un portico già fortemente compromesso. Quello di corso Fanti, infatti, non è certo un portico vivace: eccezion fatta per pochi esercizi commerciali resistenti, gli spazi sfitti o abbandonati a loro stessi da anni rappresentano la maggioranza. Un angolo di centro, questo, che unitamente a Corso Cabassi, col quale condivide la medesima sorte, è sempre più deserto e a rischio degrado. Con la chiusura del Caffè Duomo – e annesso ristorante – si spegne la luce su una realtà imprenditoriale partita numerosi anni fa. La fine, pare, di un’avventura che si ripercuote negativamente sull’intera zona: meno movimento, meno musica, meno luci si traducono infatti in un minor presidio del territorio. Una sconfitta per tutti.
Jessica Bianchi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here