Il Giro d’Italia 2019 passerà per Carpi

0
228

Ogni dieci anni circa, il Giro d’Italia ha un appuntamento fisso: quello con la città di Carpi che, stipata dietro le transenne in Piazza Martiri, accoglie con calore i campioni del ciclismo da Marco Pantani ad Alberto Contador, da Mario Cipollini a Vincenzo Nibali.
Il Giro d’Italia, infatti, ha già fatto tappa in città due volte, nel 1998 e nel 2008, e tornerà nel 2019. Ad annunciare le tappe della 102esima edizione nella sede della Regione è stato il presidente Stefano Bonaccini insieme a organizzatori e sponsor: il Giro d’Italia 2019 partirà, sabato 11 maggio, dall’Emilia-Romagna e in particolare dal suo capoluogo Bologna (con una cronometro, che parte dal centro e finisce su San Luca) per solcare poi buona parte del territorio regionale toccando città come Riccione, Ravenna, Modena e Carpi da cui la carovana rosa partirà mercoledì 22 maggio diretta a ovest per affrontare l’undicesima tappa.
Sarà l’occasione per mostrarci al mondo attraverso questo evento seguito da milioni di persone che potranno godersi lo spettacolo, non solo sportivo: le immagini televisive infatti verranno distribuite e viste in 198 Paesi nei cinque continenti con Carpi che potrà mostrare le sue eccellenze storiche, culturali e culinarie.
È stato il direttore del Giro d’Italia Mauro Vegni a sottolineare la forte connotazione ciclistica del nostro territorio che ha dato grandi campioni al mondo delle due ruote tra cui Adorni, Baldini e Pantani, seguito dal presidente regionale Stefano Bonaccini che ha ricordato l’iniziativa chiamata Made in Emilia-Romagna, “grazie alla quale abbiamo raccontato le eccellenze di un territorio fertile in tutti gli sport: dal calcio al basket fino al ciclismo”.
Sarà comunque una grande festa per l’intera Emilia Romagna e per Carpi che saprà tradurre questo grande evento sportivo in un fattore di sviluppo e attrattività.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here