In vacanza salvano dal naufragio otto pescatori

0
212

Non è nuovo ai gesti di solidarietà, come le sue donazioni in favore dell’Africa, terra da lui molto amata, ma questa volta Giorgio Lugli, noto ottico carpigiano, ha superato se stesso. In vacanza con una decina di amici in Messico, presso la posada Holbox Mawimbi, struttura gestita da due carpigiani trasferitisi nell’isola messicana una ventina d’anni fa, si è trovato a dover rispondere alle richieste d’aiuto di otto pescatori del luogo: salpati all’imbrunire su due piccole, precarie barche utilizzate per la caccia ai polpi, si sono capovolte. Allertati dalle grida di uno dei pescatori, riuscito a tornare a riva, un gruppo di tre carpigiani – Giorgio, Carmelo Alemanni e Claudio Colliva, insieme al marchigiano Gianluca Benedetti – si è avventurato immediatamente in mare, malgrado il buio, con alcune torce e un gommone – dato che il naufragio è avvenuto a circa quattro chilometri dalla costa – per soccorrere i malcapitati. Fortunatamente, i soccorritori sono riusciti a trovare le due imbarcazioni, già rovesciate e con i pescatori in acqua, sfiniti e aggrappati alle barche da ore. Issati a bordo, riportati a riva e affidati alla Polizia nel frattempo sopraggiunta –  l’avventura si è conclusa intorno alle 4 del mattino – i salvatori sono ripartiti per l’Italia, dato che, tra l’altro, quello era il loro ultimo giorno di vacanza.
Marcello Marchesini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here