Il geco: un gradito ospite della Corte dei Pio

0
149

Ormai è di casa. Il geco comune è diventato un ospite gradito della Corte dei Pio. Lo sanno bene i volontari della Lipu che da un paio di anni a questa parte cercano di censirne la popolazione in centro storico. La Tarentola mauritanica, questo il nome scientifico del geco comune, è voracissima di zanzare, falene, cimici e ogni insetto che vola intorno ai lampioni e alle fonti di luce. Un insetticida naturale formidabile! “Tutti gli esemplari che abbiamo fotografato, perlopiù nelle vie Berengario, Andrea Costa e Giuseppe Rocca, si trovano vicino a sorgenti luminose e si nascondono o mimetizzano nell’ombra di tubi o grondaie, in attesa di catturare con uno scatto la preda”, racconta Daniela Rustichelli, delegata della sezione carpigiana della Lipu. Mediamente, prosegue Daniela, durante “le nostre uscite di monitoraggio, nelle calde serate estive, ne contiamo 45”.

J.B.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here