Casa della Salute di Carpi, consegnato oggi il cantiere

0
141

È stato consegnato questa mattina il cantiere della Casa della Salute di Carpi, con un incontro cui hanno presenziato il sindaco Alberto Bellelli e il direttore generale dell’Azienda Usl, Massimo Annicchiarico. La consegna è avvenuta presso la Stazione Autocorriere di Carpi dove sorgerà il nuovo edificio: partono dunque i lavori, secondo quanto previsto dal protocollo d’intesa siglato tra Azienda Usl di Modena e Comune di Carpi, che ha concesso all’Azienda sanitaria il diritto di superficie esclusivo dell'area di viale Peruzzi, a titolo gratuito e per la durata di 50 anni.
La nuova struttura sorgerà tra l’attuale Stazione Autocorriere (Piazzale S. Allende) e il parcheggio del Cimitero urbano (Piazzale A. Baracchi), su un’area di circa 3mila mq. La durata prevista per i lavori, affidati al Raggruppamento temporaneo di imprese che fa capo a Tes Energia Srl, è di due anni, per un valore complessivo di 3.980.000 euro, interamente finanziati dal piano investimenti dell’Azienda Usl di Modena.
I disagi legati allo svolgimento dei lavori saranno ridotti al minimo: il cantiere non impatterà direttamente né sul traffico di viale Peruzzi né sulle attività commerciali, già trasferite. Previsti anche nuovi posti auto, con un saldo ampiamente positivo tra i parcheggi interessati dal cantiere e quelli di cui si potrà usufruire una volta terminati i lavori.
“Trovo importante che all’interno della struttura ci sia anche il Centro prelievi senza prenotazioni – ha affermato Bellelli – che sarà un’ulteriore occasione di miglioramento della salute dei cittadini mentre della presenza della Casa della Salute beneficeranno anche la gestione domiciliare degli autosufficienti e degli affetti da malattie croniche, oltre che ovviamente la prevenzione grazie agli spazi del Consultorio. Un intervento molto atteso e che qualificherà ulteriormente la sanità della città”.
“L’inizio dei lavori per la costruzione del nuovo edificio – ha dichiarato il direttore generale Annicchiarico – segna simbolicamente anche l’avvio del processo di costruzione partecipata della Casa della Salute. Vogliamo infatti che siano i cittadini ad aiutarci nella realizzazione dei servizi in grado di rispondere concretamente alle esigenze di salute della comunità carpigiana e per questo sollecitiamo la partecipazione di professionisti e cittadini ai laboratori di co-progettazione già avviati”.  

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here