Una stella per la scuola

0
320

L’Auditorium del Corni di Modena ha ospitato, lo scorso 12 maggio, la dodicesima edizione del concorso promosso dai Maestri del Lavoro del Consolato provinciale di Modena denominato, Una stella per la scuola e rivolto alle scuole primarie e secondarie.

Ad aprire i lavori, davanti a una platea di autorità (in rappresentanza del Comune di Carpi, l’assessore alle Politiche giovanili Milena Saina), insegnanti, Maestri del Lavoro e un grande numero di studenti, la Console Provinciale Meris Cantoni. Sul palco si sono poi alternati per un breve saluto le autorità presenti e il dottor Maurizio Macciantelli, referente del centro studi del Miur per l’Alternanza scuola – lavoro. Uno strumento, questo, “certamente migliorabile ma che costituisce una modalità didattica in grado di aprire le scuole alla realtà circostante, dalla duplice funzione, orientativa e di costruzione di competenze, come ha sottolineato più volte anche il ministro Fedeli”, ha commentato. E dopo le parole si è dato spazio ai veri protagonisti della mattinata: i ragazzi e i loro insegnanti. Gli studenti hanno trattato numerosi temi attraverso testi, video o presentazioni power point: dall’importanza di nutrire il pianeta all’esercizio della democrazia (scuole primarie), dalla Sicurezza sui luoghi di lavoro alle aspettative sulla professione futura, al sistema qualità secondo la norma ISO 9001 (scuole secondarie). I vincitori del primo e secondo premio, per ogni categoria, con la verve e il piglio di consumati oratori, hanno poi avuto l’onere e l’onore di esporre il tema trattato. Tra i premiati anche la 2A Chimica dell’Istituto tecnico Leonardo da Vinci di Carpi: il loro elaborato sulla sicurezza del lavoro ha infatti conquistato un meritato secondo posto! A ritirare il premio Giulia Barletta, Noemi Basile e Milena Battaglio.

I Maestri del Lavoro hanno infine consegnato i premi ai vincitori: incentivi a sostegno di attività didattiche e formative. A tutti i partecipanti è stata invece consegnata una targa ricordo della manifestazione e libri offerti da BPER che ha collaborato all’iniziativa. Il concorso chiude così l’attività che il gruppo scuola dei MdL ha svolto durante l’anno scolastico e che li ha visti impegnati nell’incontrare circa un migliaio di ragazzi e una dozzina di scuole della Provincia. Incontri nei quali i Maestri hanno cercato di veicolare messaggi positivi. Un esempio? “Siate temerari e abbiate voglia di fare per raggiungere tutti i vostri obiettivi”.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here