Le celebrazioni della Giornata del Ricordo

0
83

Sabato 10 febbraio a Bologna incontro con gli studenti e inaugurazione dell’esposizione Profughi nel silenzio; a Carpi foto e storie di Italiani d’Istria. Chi partì e chi rimase presso la sede della Fondazione Fossoli

L’esodo giuliano-dalmata raccontato dalla viva voce dei protagonisti, dagli italiani che lasciarono l’Istria per approdare al Villaggio San Marco di Fossoli, in quello che era stato un campo di prigionia nazi-fascista, e da chi invece decise di rimanere nella ex-Jugoslavia. I ritratti fotografici e le storie tratte dalla viva voce dei protagonisti compongono la mostra Italiani d’Istria – Chi partì e chi rimase di Lucia Castelli. L’inaugurazione è in programma sabato 10 febbraio presso l’ex Sinagoga (via Rovighi) alle 17.30.

Enrico Campedelli, che fu tra i primi sindaci dell’Emilia Romagna a rompere il silenzio riconoscendo il passato, in qualità di consigliere regionale si è fatto promotore delle iniziative che si svolgeranno a Bologna. Alle 11.30 la conferenza con gli studenti che incontreranno Marzia Luppi, direttrice Fondazione ex Campo Fossoli e Maria Luisa Molinari, autrice del volume “Villaggio San Marco”. Alle 13 inaugurazione della mostra “Profughi nel silenzio” presso la sede dell’Assemblea legislativa Emilia Romagna in viale Aldo Moro 50.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here