I Carabinieri di Carpi denunciano due persone per truffa e una per furto aggravato

0
191

Non conosce battute d'arresto l'attività dei Carabinieri di Carpi. Denunciato per truffa un milanese residente nel comasco che, nel dicembre scorso, aveva organizzato una trappola on line. L'uomo aveva messo in vendita un camper, e dopo aver incassato 3mila euro di caparra da parte di un carpigiano 44enne, era scomparso nel nulla. Il nostro concittadino resosi conto di essere stato truffato aveva sporto denuncia ai Carabinieri, i quali hanno ora individuato l'autore: “volevo racimolare qualche soldo per regalare una vacanza alla mia fidanzata” è stata la giustificazione accampata dall'uomo. Per lui è scattata una denuncia per truffa. A finire nei guai anche un tunisino che alcune settimane fa fingendosi un operaio era riuscito a intrufolarsi negli uffici del Conad di via Colombo e rubare il tablet di un dipendente. Il personale vedendolo uscire con ancora addosso la casacca da lavoro si insospettiscono e chiamano i Militari: visionando le telecamere i Carabinieri riconoscono l'uomo con alle spalle dei precedenti di reati predatori e lo stanano nella sua abitazione dove ritrovano il tablet. Per lui è scattata una denuncia per furto aggravato. Denunciato per truffa ed emissione di assegni a vuoto un uomo originario di Crotone e residente a Reggio Emilia che nel novembre scorso aveva acquistato in un negozio di Carpi due decespugliatori e due tosaerba del valore di 16mila euro con un assegno poi rivelatosi scoperto. L'assegno, hanno scoperto i Carabinieri, era associato a un conto corrente acceso presso una banca di Zurigo e intestato a una ditta fallita nel 2014.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here