Per il bene dei bambini

0
293

“I bambini devono avere il papà e la mamma…”.  “Hanno bisogno della casa e anche della giacca e della culla”. “Un bambino deve mangiare, dev’essere coccolato e avere bacini, carezze e abbracci”.
I piccoli alunni della Scuola d’Infanzia Berengario dell’Istituto Comprensivo Carpi Centro hanno le idee chiare circa i propri bisogni e i propri desideri.
Esigenze, le loro, dalle quali un sistema educativo attento non può certo prescindere, perché i bambini non sono soltanto meri spettatori bensì protagonisti della vita cittadina. Per questo la Scuola d’Infanzia Berengario il 20 novembre celebra, come da tradizione, la Giornata mondiale dei diritti dei bambini. La scelta della data ricorda il giorno in cui, nel 1989, l’Assemblea generale delle Nazioni Unite adottò la Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: un documento condiviso all’interno del quale i bambini vengono visti come persone attive che partecipano alle decisioni da prendere in merito alla loro vita e non più solo come soggetti bisognosi di assistenza.  La scuola propone di condividere obiettivi di carattere cognitivo, sociale e comportamentale per costruire poi itinerari comuni all’interno del percorso educativo e didattico.
Per dare maggior rilievo alle attività svolte e sensibilizzare la cittadinanza sul tema dei Diritti dell’infanzia gli alunni della scuola, accompagnati dalle loro maestre, ieri mattina, hanno fatto una colorata e vociante passeggiata in Piazza Martiri per distribuire locandine e volantini nei negozi del centro e ai passanti.
Scuola, famiglia, società… pur avendo ruoli e competenze differenti condividono un obiettivo comune: garantire il rispetto dei diritti dei più piccini attraverso piccole e grandi azioni quotidiane tese a sostenere i bambini e la loro crescita.
Jessica Bianchi

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here