Due classi nei container, scoppia la protesta

0
60

La riunione si è conclusa con un nulla di fatto. Martedì 18 ottobre durante l’incontro con i genitori, la dirigente scolastica del Meucci ha ribadito che gli studenti saranno costretti a trascorrere un altro anno nei container ma perdipiù lontano dalla loro scuola, potranno usufruire dei bagni del Fanti e delle macchinette. Se per la scuola la sicurezza viene prima di tutto, le famiglie insistono nel sottolineare i pesanti disagi a cui saranno costretti ragazzi e insegnanti.
“Dalla prossima settimana due classi del Meucci (4F e 4M) saranno spostate nel sito del Liceo Fanti per quattro giorni alla settimana – ha scritto Arianna sulla pagina Facebook di Tempo – perché sono in atto lavori di ristrutturazione. La classe di mia figlia già l’anno scorso ha dovuto spostarsi all’interno del Meucci cambiando classe ogni due ore tutti i giorni con conseguenti perdite di tempo: solo per i compiti in classe i minuti a disposizione si riducevano a volte da 55 a 45. Poi la scuola è iniziata da un mese e manca ancora un professore di matematica”. Alla cronica mancanza di spazi all’Istituto Meucci si sta ponendo rimedio con i lavori di ampliamento, iniziati lo scorso giugno, per la realizzazione, in un’area attigua all’attuale sede, di un nuovo edificio (14 aule e tre laboratori, bagni e locali accessori per un costo complessivo di 2 milioni e 150mila euro) per sostituire i moduli prefabbricati utilizzati sinora a scuola. Complessivamente sono iscritti al Meucci quasi mille studenti con 44 classi. La Provincia di Modena ha previsto il termine entro settembre 2017 e quindi alcuni studenti sono costretti ancora a stare nei container spostati nel cortile del liceo per far posto al cantiere. Le famiglie delle due classi costrette a migrare hanno promosso una raccolta di firme da consegnare al preside per evitare agli studenti il disagio dell’isolamento e agli insegnanti quello degli spostamenti dalla sede ai container e viceversa.
S.G.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here