I salvadanai per la ricostruzione

0
92

Da sabato 10 settembre in occasione di Carpi Fashion Night sono stati attivati all’interno di alcuni esercizi commerciali posti in luoghi strategici del centro storico di Carpi dei maxi salvadanai a disposizione della cittadinanza per la raccolta di fondi destinati a un progetto di ricostruzione per le aree del centro d’Italia colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto.
Si tratta di un’iniziativa promossa dai circa 200 commercianti che fanno parte del gruppo Carpi C’è per la promozione del centro storico. Il primo salvadanaio è stato posto presso il pub Highlander in Piazzale Ramazzini. Gli altri presso la Pizzeria San Francesco, il Ristorante La Mistica di via Cesare Battisti, il quarto in Piazza Martiri presso la Libreria Mondadori e gli ultimi due presso la Gioielleria Bisi di Corso Cabassi e la Libreria La Fenice in via Mazzini. “Subito dopo il terremoto – spiega Luca Semellini della Bottega D’Arte Orafa – ci siamo messi in contatto tramite la Protezione Civile con due sindaci delle zone terremotate del Centro Italia e abbiamo trovato la soluzione più veloce e pratica per fornire un aiuto a distanza alle loro popolazioni. I soldi raccolti saranno destinati a un progetto di ricostruzione ancora da definire nei dettagli”. E alla domanda sulla durata dell’iniziativa, Semellini risponde: “sicuramente continuerà fino alla fine dell’anno, ma molti commercianti hanno già proposto di estenderla fino a maggio 2017, in concomitanza con la ricorrenza del sisma in Emilia”.
Chiara Sorrentino

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here