Il bisogno di sangue non va in vacanza

0
143

L’estate è una stagione da sempre “calda” anche per le donazioni di sangue, che subiscono un calo fisiologico dovuto alle partenze per le ferie, ma anche ad altri fattori come gli sbalzi di pressione per il caldo, le sospensioni per i viaggi all’estero, i problemi causati dalle zanzare, qualche concessione in più al cibo e all’alcool. Le previsioni non sono buone anche per quest’anno e vanno ad aggiungersi a una tendenza già registrata nei primi sei mesi di calo generale delle donazioni. “In estate occorre la stessa quantità di sacche del resto dell’anno – conferma il dottor Giovanni Ceccherelli, responsabile del Centro di Medicina Trasfusionale del Policlinico di Modena – perché non calano i malati che necessitano di trasfusioni, nè gli interventi chirurgici, nè le emergenze. Diminuisce invece in modo preoccupante la disponibilità di sangue che abbiamo sempre potuto garantire grazie alle donazioni”.  Ecco allora che scatta l’allerta estiva per poter mantenere anche in questi mesi l’autosufficienza per far fronte al fabbisogno di sangue. L’Avis Provinciale di Modena lancia l’appello a tutti i donatori attraverso la campagna Prima di partire ricordati di donare.  L’invito è dunque quello di programmare la donazione estiva rivolgendosi alle proprie sedi comunali, che anche in estate sono regolarmente aperte  o all’Avis provinciale al numero 059.3684911 o visitando il sito modena.avisemiliaromagna.it. Il periodico dell’Avis provinciale in distribuzione in questi giorni indica inoltre una sorta di decalogo estivo per il donatore. Tra le semplici regole da tener presente: rispondere regolarmente agli inviti alla donazione che si ricevono dalla propria sede, se si è idonei alla donazione di sangue e plasma privilegiare quella del sangue, se si è donatore di piastrine garantire la donazione anche in estate, se si è idonei alla donazione di solo plasma effettuare la plasmaferesi appena possibile e sollecitare amici e parenti ad approfittare del maggior tempo libero durante le ferie per diventare nuovi donatori. 

E’ una scommessa per la vita che i donatori possono vincere con un semplice gesto e un po’ del loro tempo prima di partire “più leggeri” per le vacanze.          

    

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here