Un habitat protetto per le tartarughe nell’Area Laghi di Campogalliano

0
108

L'amministrazione comunale di Campogalliano ha approvato il progetto esecutivo proposto dall'Ente Parchi Emilia Centrale per la ricreazione dell’habitat adatto alla tartaruga Emys Orbicularis, nella riserva naturale orientata Cassa di Espansione del Fiume Secchia.
Il progetto comprende la concessione a titolo gratuito, regolata da un’apposita convenzione, delle aree idonee alla realizzazione di tre differenti interventi, finalizzati alla conservazione della biodiversità degli ambienti umidi della pianura padana emiliana: la reintroduzione in ambiente protetto della testuggine palustre (Emys Orbicularis); la realizzazione di un orto botanico per specie floristiche rare o minacciate; la realizzazione di un frutteto con antiche Cultivar autoctone di pianura.
Le aree di progetto, di proprietà comunale, si trovano nella zona dei Laghi Curiel. L'habitat della testuggine e l'orto botanico sono previsti nelle aree comprese fra il retro dell'ex cava CCPL e l'Azienda Agrituristica "La Falda", mentre il frutteto verrà impiantato nell'area di pertinenza di Casa Berselli. Le aree vengono concesse in comodato d'uso gratuito all'Ente Parchi che le gestirà ai fini della conservazione naturalistica, di attività didattico/scientifiche e di sensibilizzazione divulgativa sui temi ambientali della conservazione della biodiversità.
I costi per la realizzazione e gestione del progetto, e per la manutenzione delle aree in concessione, saranno sostenuti dall'Ente Parchi Emilia Centrale mediante finanziamenti regionali del "Piano di Azione Ambientale/Progetti Regionali 2014-2015/Obiettivo 3".

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here