I volontari si addestrano alle emergenze

0
110

Sabato 18 e domenica 19 giugno si svolgerà un importante momento di addestramento di Protezione Civile per tutti i volontari dell’Unione delle Terre d’Argine. L’idea del momento formativo nasce dalla necessità di un continuo miglioramento della professionalità dei volontari: i Gruppi e le Associazioni di Protezione Civile presenti nel territorio dell’Unione assieme alla Consulta Provinciale del Volontariato per la Protezione Civile della Provincia di Modena hanno infatti ritenuto opportuno promuovere questa iniziativa che permetterà un’ulteriore integrazione tra le realtà associative della Consulta, con particolare riferimento alle attività di contrasto e di soccorso in emergenza. Per gli aspetti logistici è stato previsto l’allestimento di un campo soccorritori nell’area di ammassamento di Carpi. Le attività pratico-addestrative, invece, si svolgeranno in tutti i quattro i comuni dell’ente associato con particolare riferimento alle zone arginate adiacenti al fiume Secchia e al parco fluviale di Campogalliano. Nella giornata di domenica 19 giugno le attività prenderanno il via alle ore 7 con le simulazioni pratiche, compresa la ricerca di dispersi nell'area golenale del Secchia, nella zona tra Soliera e Carpi, con supporto aereo di un velivolo ultraleggero e di un drone. Si prevede che questa attività di addestramento coinvolgerà complessivamente circa 250 volontari: nelle due giornate di addestramento la cucina preparerà poi circa 500 pasti.
Saranno previsti nell’ambito di questa iniziativa addestramenti e prove specifiche su varie tipologie di rischio, per permettere a tutti una prova concreta dei materiali, dei mezzi e delle attrezzature in dotazione nonché di approfondire le nozioni di sicurezza ed il corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. La Consulta Provinciale, che raggruppa 44 associazioni, proverà sul campo anche uno dei suoi tre moduli di prima assistenza, nati per portare un soccorso immediato in caso di calamità naturali. Il modulo è composto da comando, segreteria, cucina e logistica. Sarà presente anche un PMA (posto medico avanzato) messo a disposizione dalla Croce Rossa di Carpi. Attraverso la condivisione di procedure, linguaggi e buone pratiche, si svilupperà così l’operatività del volontariato di Protezione Civile.
Fase fondamentale dell’addestramento sarà infine l’incontro di valutazione finale (debriefing), nel corso del quale verranno analizzate le azioni svolte nelle giornate addestrative, attraverso un momento di confronto tra tutti i partecipanti.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here