Tania Maria: a Carpi un concerto tra jazz e musica popolare

0
298

Un’eclettica combinazione di jazz e musica popolare brasiliana, quella che la pianista, cantante compositrice e arrangiatrice Tania Maria porterà sul palco del Teatro Comunale di Carpi, giovedì 31 marzo alle ore 21, per il primo appuntamento dei Concerti di Primavera del Festival Mundus, la storica rassegna dedicata alla musica etnica, jazz e alla canzone d'autore, promossa da ATER (Associazione Teatrale Emilia-Romagna) e Regione Emilia-Romagna con il patrocinio del Comune di Carpi, che permette di poter godere delle esecuzioni di artisti di livello internazionale a prezzi assolutamente contenuti (15/10 euro).

Tania Maria, internazionalmente conosciuta per la sua frizzante vocalità e il suo virtuosismo al pianoforte, si esibirà insieme a Marc Bertaux al basso e Hubert Colau alla batteria, in un concerto dalle molteplici sfaccettature, un insieme di stili, dalla samba al jazz, dal pop al corinho brasiliano, capace di dar vita a un suono unico, che ha saputo conquistare le platee di tutto il mondo.
Tania Maria ha sviluppato negli anni uno stile molto singolare, che l'ha resa unica, in cui la voce diventa un unicum con il pianoforte, creando un vortice di note e suggestioni, una ritmica travolgente ma sempre melodica. La cantante, nonostante parli perfettamente diverse lingue, crede che solo l’inglese e il portoghese possano fornire il ritmo giusto per la sua musica, permettendole di esprimere appieno la sua creatività.
Tania Maria suona il piano da quando aveva sette anni, e a tredici era già la leader di un gruppo musicale; l’ascolto precoce, grazie al padre, di artisti come Oscar Peterson, Bill Evans, Luiz Eca, Sarah Vaughan, Anita O’Day, Tom Jobim e Milton Nascimento, l’ha portata verso una carriera contaminata da diversi generi: musica popolare brasiliana, afro-latina, pop e jazz-fusion, ma che si concretizzano in un modo di fare musica vivace e carico di personalità.
Alcuni suoi brani come per esempio Come With Me o Funky Tambourine sono celebri al punto da esser divenuti pezzi abitualmente suonati nei jazz e soul club di tutta Europa, Giappone e Nord America.

“Penso che la musica, più di ogni altra cosa sia una scelta. Penso che sia una missione: io ho scelto la musica e la musica ha scelto me, per diffonderla ovunque” afferma Tania Maria, e proprio questa sua filosofia ha contribuito a renderla un’artista piena di talento ed entusiasmo, ma soprattutto con il desiderio di fare musica per coinvolgere e divertire il suo pubblico.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here