Il Cookies tra i cento bar migliori d’Italia

0
237

Dalla scorsa estate Jacopo Tioli e Mattia Morselli fanno parte dello staff del Cookies in Piazzale Re Astolfo. Due ragazzi con tanta voglia di imparare e approfondire la loro passione per i cocktail, “e per questo siamo capitati nel posto giusto”, commentano in coro. Mattia e Jacopo sono partiti come runner per poi farsi sempre più spazio: oggi si spalleggiano con grande entusiasmo al banco come bar tender, sotto la guida attenta del titolare Andrea Lazzaretti. Da un mese tra le pareti del locale è nato un ambizioso progetto: dar spazio al talento acerbo di giovani band carpigiane per tentare di rompere la monotonia musicale del centro storico. Shining Evening, questo il nome della rassegna musicale della domenica al Cookies, si è già dimostrata a dir poco sbalorditiva. Ottima musica all’interno di una bellissima e accogliente cornice nel cuore della città, in un locale raffinato e semplice, con una drink list che fa perno sul twist on Classic: un perfetto connubio fra innovazione e tradizione.
Come è nata l’idea di Shining Evening?
“E’ partita da me e Mattia – risponde Jacopo con entusiasmo – con l’intento di dar voce ai gruppi e ai dj della nostra città. Abbiamo pensato di alternare band musicali con un Dj set, per dar spazio a due realtà diverse e coinvolgere così differenti tipi di pubblico. Gli appuntamenti sono fissi ogni domenica a partire dalle 19 nel dehor del locale per accompagnare il momento dell’aperitivo”.
Che tipo di ‘guest’ invitate?
“Abbiamo optato per band di giovani visto che non sono numerose le realtà che lo permettono. Per esempio abbiamo chiamato gruppi che suonano all’interno dell’oratorio Eden, ragazzi appassionati di piatti e al mondo dei mixaggi: dal Jazz all’Old school, dal Rockabilly al Funky, al Pop rock. Nelle prime serate – prosegue Jacopo – abbiamo ospitato i Dieu, un trio musicale esperto tendente al Pop e il Rock in chiave acustica, il dj Andrea Marchi, i Kenny Five, quintetto di giovani jazzisti, il dj Simone Lanza con i suoi suoni elettronici virtuosi e ricercati e la band Tuesday after eight  con le  hit del momento”.
Cookies e Blue blazer: di cosa si tratta?
“Il Cookies – sorride Jacopo – è stato recentemente inserito all’interno della guida dei 100 bar migliori d’Italia redatta da Blue Blazer, associazione che dal 1999 ogni anno promuove bar e barman interessanti e meritevoli. Per l’occasione lo scorso novembre c’è stata la presentazione della App (per il momento solo  per iPhone) a Roma per premiare tutti i bar che sono riusciti a rientrare nei criteri di valutazione della guida. E’ possibile scaricare sul web l’App attraverso la quale sarà possibile consultare tutte le informazioni di ciascun bar classificato e votarlo. Chiaramente per noi è stata una grande gratifica nonchè una motivazione a fare sempre meglio”.
Parlaci un po’ del nuovo cocktail menù in uscita.
“Al Cookies – spiega Mattia – è in uscita il nuovo menù: sono stati rivisitati tutti i cocktail precedenti con l’intento di dare un tocco innovativo e dinamico all’altezza delle aspettative della clientela. Fra i principali troviamo l’Hello dolly che prende il nome da una nota canzone di Louis Armstrong e rende omaggio a un drink dello speakeasy di Modena Cotton Club; il Mo.Kè con l’aggiunta di zenzero pestato fa pensare a un’alternativa fresca del classico Mojito.  Come tendenza ci stiamo spostando sempre più sui distillati come la Tequila e il Mezcal proponendo un drink chiamato Indie a base di Mezcal e Tamarindo. Consigliamo a tutti di provare la nostra nuova cocktail list… In realtà in occasione della riapertura primaverile del ristorante, prevista per il weekend dopo Pasqua, anche la cucina proporrà idee nuove e originali: sfiziose salse al Mojito, gelatine al Campari e tantealtre gustose sorprese”.
Ermanno Tominetti

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here