Alle Tattoo guru del tatuaggio in Rai

0
252

Lunedì 8 febbraio il tatuatore dei record Alessandro Bonacorsi, alias Alle Tattoo, è stato protagonista di un tutorial all’interno della trasmissione Detto Fatto in onda dal lunedì al venerdì alle 14, su Rai 2.
Sotto gli occhi della conduttrice Caterina Balivo e del pubblico presente, il pluripremiato tatuatore titolare di uno studio a Limidi di Soliera, ha realizzato un tatuaggio sulla caviglia di Gianpiero Cambi, inviato della trasmissione. Il disegno scelto per essere impresso in maniera indelebile sulla pelle è stato un punto e virgola, simbolo della campagna internazionale a sostegno di tutte le persone che combattono contro la depressione.  “Il punto e virgola rappresenta una frase che l’autore avrebbe potuto terminare, ma che ha deciso di continuare. Quell’autore sei tu e la frase è la tua vita”. E’ questo lo slogan che accompagna l’iniziativa. “E’ stata anche l’occasione – ha commentato Alessandro – per spiegare come si svolge il mio mestiere e sottolineare l’importanza del giusto approccio medico-sanitario da parte del professionista a cui ci si rivolge”.
E’ un’esperienza che si ripeterà?
“Il tutorial probabilmente avrà in seguito molti approfondimenti considerato l’interesse che ha suscitato.
Sono contento della motivazione per cui la Rai ha scelto lo studio Alle Tattoo, ovvero ha ritenuto che la mia professionalità e il mio curriculum fossero adatti ai format televisivi.
Comunicare quotidianamente con milioni di persone sui social è per me un’abitudine, ma farlo tramite la televisione ha sempre il suo fascino. Devo ringraziare gli autori che vedono nella mia professione un’arte e non più il vecchio e antiquato canone del tatuatore trasandato e oscuro”.
Sei sempre impegnato in numerosi progetti. Quali saranno i prossimi?
“Diverse televisioni, anche straniere, mi stanno sottoponendo numerose proposte tra cui reality e spot pubblicitari, soprattutto per la mia immagine pulita, estrosa e professionale nel mondo del tatuaggio, e di questo sono davvero felice. Recentemente ho accettato un nuovo format che sono convinto porterà tanta curiosità verso la nostra attività a Limidi di Soliera, sperando di non stravolgere troppo la routine del mio paesino di 3.000 abitanti che adoro”.
Chiara Sorrentino

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here