Blablamonday: quattro chiacchiere on line

0
123

Si definisce innanzitutto una moglie e una mamma Sara Capelli, classe 1984, novese di nascita ma carpigiana d’adozione, che tra gli impegni famigliari (da 9 mesi è mamma della piccola Mia), e quelli lavorativi in un’azienda di moda per bambini, si è ritagliata il tempo per condividere un pezzetto di sé con gli altri attraverso il blog Blablamonday, che già dal nome si presenta come uno spazio in cui poter dialogare in libertà.
“Il riferimento più immediato – ha spiegato Sara – è quello alle chiacchiere. Diversi amici iniziano a chiamare i post che pubblico Blabla dicendomi: “ho letto il tuo Blabla di ieri”. E poi c’è anche il richiamo al giorno generalmente meno amato della settimana, ovvero il lunedì. Per me Monday rappresenta una metafora dei momenti un po’ di noia in cui si cerca una ventata di leggerezza, della buona compagnia o qualche nuova idea”.
Come è nata l’idea di creare il blog?
“Ho deciso di aprire il blog quando ho scoperto l’importanza della condivisione di pensieri, esperienze e idee, e nel momento in cui ho abbandonato la paura del giudizio degli altri assecondando il desiderio di trasmettere le mie emozioni senza timore, e strizzando l’occhio a chi ne ha provate di simili. E’ sempre bello e, spesso, anche consolatorio, ritrovare un pezzetto di noi stessi negli altri”.
Ci sono fashion blog, travel blog, food blog… Il tuo a quale genere appartiene? Come lo definiresti?
“Lo definirei un blablablog! Si fanno chiacchiere su argomenti diversi e vado abbastanza a ruota libera seguendo ciò che mi suggeriscono il cuore e la fantasia. Mi piace pensare a BlaBlaMonday come a una piccola rivista dove c’è tanto di me: riflessioni, esperienze e anche confidenze”.
Puoi farci qualche esempio?
“Parlo di ciò che mi accade o che mi colpisce positivamente. Mi piace l’idea che gli altri possano trovare nel mio blog qualche spunto carino o semplicemente un po’ di compagnia. E così, se sperimento una ricetta golosa, se faccio un pensiero particolare, se scovo un negozietto o un ristorante imperdibili mi piace condividerlo e suggerire qualche nuova idea. Credo che avere nuovi stimoli sia un carburante molto potente per affrontare al meglio le nostre giornate. Ogni post, indipendentemente dall’argomento, è accompagnato dal racconto di un pensiero o di un aneddoto particolare che riguarda la mia vita”.
Chi sono principalmente i tuoi follower e quali sono i post che suscitano più interesse?
“Voglio essere sincera: BlaBlaMonday è appena nato per cui credo mi ci vorrà ancora un po’ di tempo per capire da chi è seguito e quali siano gli argomenti di maggior appeal. A oggi posso dire che i post più apprezzati sono quelli nei quali al racconto personale, che non manca mai, unisco consigli relativi a prodotti o attività delle quali ho già avuto un’esperienza positiva”.
Ogni giorno nascono migliaia di blog, ma solo pochi riescono ad avere successo registrando migliaia di visite. Quali obiettivi hai per il tuo blog?
“BlaBlaMonday  rappresenta prima di tutto un’importante svolta a livello personale. Ho obiettivi semplici: continuare a scrivere di ciò che amo, di accendere il pc per poterlo condividere, aprire il quadernino che ora porto sempre con me per scrivere un appunto o scattare una foto per immortalare qualcosa che mi colpisce”.
Progetti a breve termine e sogni nel cassetto?
“Se dovessi esprimere un desiderio per il mio blog mi piacerebbe poter creare alcune “rubriche”, in ambiti diversi, ma sempre legati ai miei interessi e alla mia vita. Siccome adoro scrivere e comunicare suggerimenti e consigli, ma ovviamente non sono una tuttologa, mi piacerebbe poter ricevere, per questo piccolo progetto, il supporto di professionisti con i quali collaborare per dare consigli che siano mirati, seri ma sempre filtrati attraverso il mio punto di vista e la mia sensibilità”.
Chiara Sorrentino

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here