“La Consulta dello Sport e Benessere archivia un 2015 straordinario”

0
111

“La Consulta dello Sport e Benessere archivia un 2015 straordinario, grazie al contributo del Direttivo e di tanti volontari che da qualche anno hanno saputo fare squadra e condividere iniziative” dichiara il presidente della Consulta Nilo Diacci.
L’inaugurazione di tre strutture sportive nel 2015, “non è solo un evento da primato storico ma anche il frutto  di un lavoro di condivisione sui bisogni dello sport cittadino, iniziato con la precedente Amministrazione  e proseguito con l’attuale e l’Ufficio Sport”. Una Consulta che, a fronte della normativa che prevede l’obbligo di introdurre un defibrillatore in ogni struttura sportiva ha organizzato, unitamente alla Casa del Volontariato, una serie di  corsi per addestrare il personale: “a oggi sono quasi 200 le persone addestrate e una sessantina sono in lista per l’anno prossimo” prosegue Diacci.
Numerosi gli impegni che attendono la Consulta nel 2016: “entro la fine del mese di marzo verrà fatto, insieme all’Ufficio Sport, un Censimento delle attività e delle strutture sportive carpigiane, per tracciate l’esatta fotografia dello sport cittadino. Continueremo poi a spingere affinché le strutture sportive in capo alla Provincia, oggi terra di nessuno, possano essere gestite dall’Unione delle Terre d’Argine. Vorremmo poi che il progetto Muoviti-Muoviti  venisse allargato anche alle quarte e quinte del progetto della scuola elementare e presenteremo progetti di recupero di alcune aree verdi dove fare attività sportiva, in sinergia con l’Assessorato alla politiche giovanili”.
Il prossimo e importante obiettivo, conclude poi il presidente Nilo Diacci, è il Palazzetto dello Sport: “struttura indispensabile per lo sport e non solo, che dovrà nascere dopo un sano confronto tra Consulta, Amministrazione e tecnici onde evitare le inadeguatezze che si sono già registrate in passato”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here