L’occhio della telecamera in via Guastalla

0
274

Un impianto per la rilevazione fotografica delle targhe degli automezzi sarà installato lungo via Guastalla con l’obiettivo di rintracciare e identificare i malviventi. Alla decisione di monitorare l’arteria che collega Carpi a Rio Saliceto sono arrivati i due comuni uniti in nome della sicurezza: Rio Saliceto ha recuperato le risorse dal finanziamento regionale di 24.500 euro complessivi per l’installazione di un sistema di videosorveglianza cittadino, Carpi con una variazione del bilancio dell’Unione Terre d’Argine ha compartecipato alle spese con 15mila euro. Secondo quanto dichiarato dall’assessore Cesare Galantini, via Guastalla incrociando via dell’Industria, collegata all’A22, è spesso utilizzata da banditi che imperversano nei nostri territori e di conseguenza è utilissimo tenere monitorati i mezzi che vi transitano.
Non secondario in via Guastalla è il problema della sicurezza stradale: bene la lotta alla criminalità, ma è urgente escogitare un sistema condiviso dai comuni di Carpi e da quelli reggiani per indurre le auto a limitare la velocità e a non azzardare sorpassi rischiosi. A oggi via Guastalla è probabilmente una delle strade più pericolose e non solo per il transito di malviventi…
Sara Gelli

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here